ETD

Digital archive of theses discussed at the University of Pisa

 

Thesis etd-10122022-163801


Thesis type
Tesi di specializzazione (4 anni)
Author
SIGNORINI, FRANCESCA
URN
etd-10122022-163801
Thesis title
Discordanza tra biopsia endoscopica pre-operatoria e pezzo operatorio nella valutazione del deficit del DNA Mismatch Repair System nel carcinoma gastrico
Department
PATOLOGIA CHIRURGICA, MEDICA, MOLECOLARE E DELL'AREA CRITICA
Course of study
ANATOMIA PATOLOGICA
Supervisors
relatore Prof.ssa Ugolini, Clara
Keywords
  • DNA mismatch repair system
  • instabilità dei microsatelliti
  • carcinoma gastrico
Graduation session start date
07/11/2022
Availability
None
Summary
Il deficit del DNA Mismatch Repair System (MMR) comporta lo sviluppo di un fenotipo MMR-deficient (dMMR) con instabilità dei microsatelliti (MSI). Recenti studi hanno valutato la possibile personalizzazione dell’algoritmo terapeutico nella gestione dell’adenocarcinoma gastrico (GC): le forme non metastatiche dMMR/MSI presentano una prognosi favorevole con la sola chirurgia ed una presunta assenza di beneficio o svantaggio con le strategie terapeutiche perioperatorie o adiuvanti. Lo scopo di questo studio è stato: 1) confrontare i risultati dell’analisi immunoistochimica (IHC) eseguita su biopsia endoscopica preoperatoria con i risultati dell’IHC eseguita sul pezzo operatorio corrispondente; 2) approfondire i casi con discordanza dello stato dMMR/MSI tra biopsia e pezzo operatorio mediante test molecolare; 3) caratterizzare il sottogruppo con discordanza dello stato dMMR/MSI per identificare un potenziale impatto sulla prognosi. Sono stati analizzati 926 pazienti con GC, di cui 74 casi dMMR/MSI e, di questi, sono stati considerati 51 casi. I casi “discordanti” presentano una perdita di MLH1/PMS2 nel pezzo operatorio e il mantenimento degli stessi nella biopsia. I casi “eterogenei” sono risultati dMMR all’IHC e al test molecolare, con un’espressione eterogenea delle proteine MMR o una perdita di proteine MMR diverse nella biopsia e nel pezzo operatorio. I nostri risultati hanno evidenziato una spiccata eterogeneità dMMR nel GC: l’IHC eseguita su biopsie di piccole dimensioni non rappresenta una metodica affidabile nei GC non metastatici, per cui occorre standardizzare il campionamento e considerare il test molecolare come test di scelta per ridurre la discordanza legata ad artefatti tecnici o rischi interpretativi.
File