ETD system

Electronic theses and dissertations repository

 

Tesi etd-10102019-191125


Thesis type
Tesi di laurea magistrale LM5
Author
CERAGIOLI, FRANCESCA
URN
etd-10102019-191125
Title
EFFICACIA E SICUREZZA DEL CANNABIDIOLO (EPIDIOLEX®) NEL TRATTAMENTO DELLA SINDROME DI DRAVET E DI LENNOX-GASTAUT
Struttura
FARMACIA
Corso di studi
FARMACIA
Supervisors
relatore Dott. Bertini, Simone
Parole chiave
  • Cannabis
  • Epidiolex
  • Sindrome di Dravet
  • Sindrome di Lennox-Gastaut
Data inizio appello
06/11/2019;
Consultabilità
Secretata d'ufficio
Riassunto analitico
La sindrome di Dravet (DS) e la sindrome di Lennox-Gastaut (LGS) sono encefalopatie epilettiche gravi dell’infanzia. La DS colpisce l’1.4% dei bambini con epilessia (da 1/15.700 a 1/40.000 individui) mentre la LGS ha un’incidenza pari a 2/100000 bambini all’anno.
La DS è un’encefalopatia epilettica refrattaria; l’esordio si verifica entro il primo anno di vita con crisi cloniche, tonico-cloniche, monolaterali e generalizzate. Le crisi epilettiche compaiono ogni 1-2 mesi e inizialmente si verificano in seguito ad episodi febbrili. Mioclonie, assenze atipiche e crisi parziali complesse si manifestano nel secondo o terzo anno di vita aumentando di frequenza. Il decorso della malattia è caratterizzato da ritardo dello sviluppo psicomotorio, disturbi del comportamento ed atassia.
La LGS, definita epilessia generalizzata criptogenica o sintomatica, è caratterizzata da: crisi epilettiche multiple, onde lente diffuse intercriptiche all’elettroencefalogramma durante la veglia < 3 Hz, picchi ritmici rapidi durante il sonno e lieve ritardo mentale associato a disturbi della personalità. L’esordio si verifica tra i 2 e i 7 anni e i sintomi clinici più evidenti sono convulsioni toniche, convulsioni atoniche ed assenze atipiche.
Le due suddette gravi patologie condividono una scarsa risposta ai farmaci antiepilettici più comuni.
Il 25 giugno 2018, la FDA statunitense ha approvato Epidiolex® (GW Pharmaceuticals), una soluzione orale di cannabidiolo (CBD, estratto altamente purificato di Cannabis sativa L.) proprio per l’uso terapeutico nella DS e nella LGS, in pazienti di età uguale o superiore ai 2 anni. Epidiolex® è il primo farmaco approvato dalla FDA specificamente sperimentato nella sindrome di Dravet e ed è anche il primo farmaco antiepilettico che contiene una sostanza purificata derivata dalla cannabis.
Nel corso del 2019 Epidiolex® è stato approvato anche dall’Unione Europea (per le indicazioni sopra indicate) e quindi è prescrivibile (anche in Italia) se i medici ritengono che possa rientrare in un protocollo di cura.
Per quanto riguarda il meccanismo d’azione, il CBD ha un’affinità di legame molto bassa per i recettori cannabinoidi CB1 e CB2, per cui i sui effetti si spiegano essenzialmente considerando l’interazione con altri sistemi recettoriali. Sono stati attualmente ipotizzati almeno 11 targets terapeutici diversi, potenzialmente responsabili degli effetti farmacologici del CBD. Questi includono: recettori GPR55 e GPR18, alcuni sottotipi recettoriali per la serotonina, PPAR e recettore GABAA. Naturalmente, è ragionevole supporre che l’efficacia terapeutica di tale molecola sia dovuta all’effetto cumulativo di diversi meccanismi anticonvulsivanti. Quindi, l’effettivo meccanismo d’azione del CBD è tutt’altro che chiarito (potrebbero essere molteplici); sono di conseguenza necessari ulteriori ed approfonditi studi allo scopo di chiarire questo importante aspetto legato alla farmacologia di tale molecola.
Lo scopo della presente tesi è stato quello di fornire una panoramica degli studi clinici riguardanti l’efficacia e la sicurezza di Epidiolex® nel trattamento delle crisi convulsive e degli stati epilettici nella DS e nella LGS. Sono state prese in considerazione, a tal proposito, alcune reviews recenti (5 in tutto) e sono stati analizzati gli studi clinici riportati all’interno delle reviews stesse ed altri studi aggiuntivi (in totale 23 studi, inclusa una meta-analisi).
In sintesi, gli studi clinici randomizzati controllati effettuati fino ad oggi hanno mostrato un effetto positivo di Epidiolex® nelle due sindromi sopra riportate. Tuttavia, è sicuramente necessario approfondire gli effetti indipendenti della terapia con CBD in concomitanza a clobazam (col quale spesso viene associato). Alcuni studi randomizzati e controllati hanno rivelato che l’effettiva riduzione della frequenza delle crisi in risposta al CBD è paragonabile a quella ottenuta con altri farmaci antiepilettici.
In generale, è stato osservato un alto tasso di effetti avversi associati alla terapia con CBD. Tuttavia, tali effetti sono per lo più risultati di entità lieve o moderata.
In conclusione, si può affermare che Epidiolex® costituisce un’opzione terapeutica nuova ed efficace per la gestione delle crisi convulsive nelle sindromi per le quali il farmaco è indicato (DS e LGS).
Data la sua recentissima approvazione, saranno indubbiamente necessari studi aggiuntivi al fine di confermare i risultati ottenuti nei “trials” clinici effettuati fino ad oggi.
File