ETD system

Electronic theses and dissertations repository

 

Tesi etd-10102006-095458


Thesis type
Tesi di laurea vecchio ordinamento
Author
Mattioli, Elisa
URN
etd-10102006-095458
Title
Studi preliminari sulla ventilazione a pressione positiva continua non invasiva nel cane
Struttura
MEDICINA VETERINARIA
Corso di studi
MEDICINA VETERINARIA
Commissione
Relatore Dott. Melanie, Pierre
Relatore Prof.ssa Breghi, Gloria
Parole chiave
  • ventilazione meccanica non invasiva
  • insufficienza respiratoria
  • ventilazione a pressione positiva continua
  • cane
Data inizio appello
27/10/2006;
Consultabilità
parziale
Data di rilascio
27/10/2046
Riassunto analitico
La ventilazione a pressione positiva continua (CPAP) è una tecnica che permette di mantenere una pressione positiva all’interno delle vie aeree per tutto il ciclo respiratorio durante la ventilazione spontanea, mantenendo la pervietà delle vie aeree inferiori in quelle condizioni che provocano il collasso degli alveoli. In questo lavoro è stata valutata la possibilità di applicare una tecnica di ventilazione meccanica non invasiva nel cane, mediante l’impiego di una valvola per ventilazione a pressione positiva continua (CPAP).<br>Nello studio sono stati inseriti 10 cani di proprietà giunti al Dipartimento di Clinica Veterinaria per accertamenti diagnostici ed interventi chirurgici. Lo scopo di questo lavoro è stato quello di valutare la tollerabilità dei soggetti a questa metodica e l’efficacia rispetto ad una comune tecnica di ossigenoterapia. I dieci soggetti sono stati suddivisi in due gruppi: nel gruppo A è stato somministrato ossigeno con CPAP ad una pressione di 2,5 cm H2O; nel gruppo B è stato somministrato ossigeno con CPAP ad una pressione di 5 cm H2O. Riguardo alla valutazione della tollerabilità del sistema di ventilazione con CPAP in tutti i cani è stato possibile applicare la maschera con le pressioni desiderate senza avere reazioni di irrequietezza e senza l’insorgenza di dilatazione gastrica per ingestione di aria od ossigeno. Lo studio dell’efficacia ha dimostrato il raggiungimento di FiO2 soddisfacenti per entrambi i gruppi con valori di 0,83 ± 0,13 nel gruppo A (2,5 cm H2O) e di 0,78 ± 0,08 nel gruppo B (5 cm H2O).<br>
File