ETD system

Electronic theses and dissertations repository

 

Tesi etd-10092018-110353


Thesis type
Tesi di laurea magistrale LM5
Author
CACIOPPO, ANTONIO
URN
etd-10092018-110353
Title
La torsione testicolare di 180° nello stallone: prevalenza, utilità dell'ecografia con Doppler pulsato ed outcome post castrazione
Struttura
SCIENZE VETERINARIE
Corso di studi
MEDICINA VETERINARIA
Commissione
relatore Prof. Vannozzi, Iacopo
correlatore Dott. Gerbino, Antonio
controrelatore Prof.ssa Rota, Alessandra
Parole chiave
  • torsione testicolare
  • ecografia
  • Doppler pulsato
  • cavallo
  • castrazione
Data inizio appello
26/10/2018;
Consultabilità
parziale
Data di rilascio
26/10/2021
Riassunto analitico
RIASSUNTO
La torsione testicolare nello stallone è definita come una patologia rara e, in letteratura, è presente un numero molto esiguo di studi riguardanti la torsione testicolare di 180°.
Obbiettivo: Questa tesi ha come obbiettivo quello di indagare l'effettiva prevalenza della torsione testicolare di 180° nello stallone, i sintomi clinici con cui si presenta, l'efficacia delle metodiche ecografiche con Doppler pulsato utilizzate come ausilio alla diagnosi ed, infine, l'outcome post chirurgico.
Materiali e metodi: Sono stati inclusi 25 stalloni con un'età media di 2,9 anni (range 1-9 anni), 17 di razza trottatore, 4 da salto ostacoli e 4 pony. Tutti i cavalli sono stati sottoposti ad orchiectomia bilaterale, preceduta da ecografia scrotale in B-mode e con Doppler pulsato. L'ecografia in B-mode ha permesso di identificare la patologia, poi confermata alla castrazione, e tramite il Doppler pulsato sono stati raccolti i dati relativi alla flussimetria dell'arteria testicolare, in posizione marginale e sopratesticolare. I testicoli sono inoltre stati misurati post castrazione. E' stato, infine, raccolto l'outcome post chirurgico per i cavalli che presentavano segni clinici associati alla torsione testicolare.
Risultati: I cavalli con patologie a livello scrotale sono stati 7/25: 4 con torsione testicolare, 1 criptorchide inguinale, 1 con ipotrofia testicolare ed 1 con idrocele monolaterale. Clinicamente, 2/4 cavalli con torsione presentavano segni di zoppia o riportavano in anamnesi un cattivo rendimento in allenamento, riconducibile alla torsione testicolare. L'ecografia con Doppler pulsato ha permesso di evidenziare una significativa diminuzione, per i testicoli ruotati, della velocità di picco sistolico, valutata in posizione sopratesticolare (P<0,05); il volume testicolare, inoltre, è diminuito in presenza della patologia (P<0,05). L'outcome post castrazione nei 2 casi di torsione testicolare in cui erano presenti segni clinici di zoppia, è stato in entrambi i casi positivo e la castrazione, quindi, risolutiva della patologia.
Conclusioni: La torsione testicolare di 180°, sebbene sia una patologia conosciuta da tempo nello stallone, è stata scarsamente indagata in termini di prevalenza e di implicazioni cliniche. Questi risultati mettono in evidenza come la patologia sia più frequente di quanto atteso e con manifestazioni cliniche rilevanti. Inoltre, l'analisi del flusso sanguigno con Doppler pulsato si potrebbe rivelare uno strumento che permette di valutare la funzionalità testicolare qualora l'approccio terapeutico sia quello conservativo e, insieme alla modalità B-mode, potrebbe essere utilizzata, sia su larga scala, che durante le visite di compravendita, essendo una metodica facile e veloce da utilizzare anche in campo; fermo restando che la castrazione permette di eliminare la patologia. Sono, tuttavia, necessari ulteriori studi per indagare la causa della comparsa di questa condizione, della sua manifestazione clinica e per meglio definire i valori di flussimetria dell'arteria testicolare ottenuti con Doppler pulsato.


ABSTRACT
Testicular torsion in the stallion is defined as a rare disease and, in literature, there is a very small number of studies concerning the 180° testicular torsion.
Objective: This thesis aims to investigate the effective prevalence of testicular torsion of 180° in the stallion, the clinical symptoms with which it occurs, the effectiveness of ultrasound methods with pulsed Doppler used as an aid to diagnosis and, finally, the post-surgical outcome.
Materials and methods: 25 stallions were included with a mean age of 2.9 years (range 1-9 years), 17 standardbred trotter, 4 show jumping and 4 ponies. All horses underwent bilateral orchiectomy, preceded by scrotal ultrasound in B-mode and with pulsed Doppler mode. The B-mode ultrasound allowed to identify the pathology, then confirmed to castration, and through the pulsed Doppler mode the data relating to the testicular artery fluximetry were collected, in a marginal and supratesticular position. The testes were also measured post castration. Finally, the post-surgical outcomes for horses presenting clinical signs associated with testicular torsion were collected.
Results: Horses with scrotal pathologies were 7/25: 4 with testicular torsion, 1 inguinal cryptorchid, 1 with testicular hypotrophy and 1 with unilateral hydrocele. Clinically, 2/4 horses with torsion showed signs of lameness or reported a bad performance in training, due to testicular torsion in the anamnesis. The ultrasound with pulsed Doppler allowed to highlight a significant decrease, for the rotated testicles, of the systolic peak velocity, evaluated in the supra testicular position (P<0,05); in addition, the testicular volume decreased in the presence of the pathology (P<0,05). The post-castration outcome in the 2 cases of testicular torsion in which there were clinical signs of lameness, was in both cases positive and castration, therefore, resolving the pathology.
Conclusions: The 180° testicular torsion, although it is a long-known disease in the stallion, has been poorly investigated in terms of prevalence and clinical implications. These results show how the disease is more frequent than expected and with relevant clinical manifestations. Furthermore, the analysis of blood flow with pulsed Doppler mode could be revealed as an instrument that allows to evaluate the testicular function if the therapeutic approach is conservative and, together with the B-mode, could be used, both on a large scale, during sales visits, being an easy and quick method to be used in the field; without prejudice to the fact that castration makes it possible to eliminate the pathology. However, further studies are needed to investigate the cause of the appearance of this condition, its clinical manifestation and to better define the testicular artery fluximetry values obtained with pulsed Doppler.
File