ETD system

Electronic theses and dissertations repository

 

Tesi etd-10072012-174818


Thesis type
Tesi di laurea magistrale
Author
CAMASSA, EDOARDO
URN
etd-10072012-174818
Title
LA LETTERATURA TRA PARTICOLARE E UNIVERSALE. ATTRAVERSO LE CLASSI LOGICHE MATTEBLANCHIANE
Struttura
CIVILTA' E FORME DEL SAPERE
Corso di studi
FILOSOFIA E FORME DEL SAPERE
Commissione
correlatore Prof. Brugnolo, Stefano
relatore Prof. Paoletti, Giovanni
Parole chiave
  • classi logiche
  • funzioni proposizionali
  • principio di simmetria
  • principio di generalizzazione
  • finito
  • infinito
  • logica simmetrica
  • logica asimmetrica
  • universale
  • particolare
  • generalizzazione
  • specificazione
  • letteratura
  • psicoanalisi
  • bi-logica
  • formazione di compromesso
  • ritorno del represso
  • Orlando
  • Matte Blanco
  • Freud
Data inizio appello
05/11/2012;
Consultabilità
parziale
Data di rilascio
05/11/2052
Riassunto analitico
Il presente lavoro si compone di tre capitoli. Nel primo, mi concentro sull’ampia e interessantissima parte dell’opera di Sigmund Freud dedicata all’analisi dell’inconscio quale struttura logico-linguistica autonoma (§1), che costituisce la premessa indispensabile per comprendere la retorica dell’inconscio vagheggiata da Jacques Lacan (§2) e soprattutto la lettura in chiave bi-logica dell’inconscio istituita da Ignacio Matte Blanco (§3). Nel secondo capitolo invece, dopo aver tentato di situare entro la cornice delle ricerche psicoanalitiche sulla letteratura e sull’arte la proposta di teoria elaborata da Francesco Orlando (§1), passo a esaminarne in dettaglio gli assunti e i caratteri salienti (§2), non senza valorizzarne gli sviluppi in direzione matteblanchiana che sono in linea di massima contenuti negli inediti di Orlando cortesemente messimi a disposizione (§3). Infine nel terzo, rivisitata da un lato a grandi linee la tradizione intellettuale europea nella quale particolare e universale si fronteggiano in sede estetica e dall’altro enucleato il contributo fondamentale che Matte Blanco può offrire in questo stesso àmbito (§1), tento di mostrare come tale contributo possa far luce sugli aspetti formali del fatto letterario; aspetti che per comodità definisco, secondo la tassonomia formulata da un maestro dello strutturalismo, forma dell’espressione (§2) e forma del contenuto (§3).
File