logo SBA

ETD

Digital archive of theses discussed at the University of Pisa

 

Thesis etd-10062022-110940


Thesis type
Tesi di laurea magistrale LM5
Author
BRUNICARDI, EMMA
URN
etd-10062022-110940
Thesis title
Densità macrofagica nella placenta di cane: influenza sul neonato.
Department
SCIENZE VETERINARIE
Course of study
MEDICINA VETERINARIA
Supervisors
relatore Prof.ssa Rota, Alessandra
Keywords
  • parto
  • gravidanza
  • immunoistochimica
  • macrofagi
  • cane
Graduation session start date
28/10/2022
Availability
Withheld
Release date
28/10/2025
Summary
La densità macrofagica nella placenta della donna è stata oggetto di molti studi ed è stata messa in relazione con diversi parametri associati al parto e al neonato, fisiologici e patologici. In medicina veterinaria gli studi a riguardo sono pochi e in particolare non sono riportati in letteratura studi di questo tipo sulla placenta del cane. Lo scopo di questa tesi è stato quello di identificare i macrofagi presenti nella placenta, marcandoli con IBA-1 e CD163, e mettere in relazione la densità macrofagica con alcuni parametri della madre (parità, età), del neonato (sesso, peso alla nascita) e con la tipologia di parto. Durante l’assistenza al parto di cagne appartenenti a razze e taglie diverse, sono state raccolte le placente e 38 di queste sono state processate e incluse nello studio. Le placente provenivano da 20 parti: 15 a termine (8 eutocici, 7 distocici con cesarei d’urgenza) e 5 cesarei programmati prima del termine. Sono state valutate 2 placente per ogni parto, solo in 2 casi è stata valutata 1 sola placenta, trattandosi di gravidanze con un solo cucciolo. I campioni sono stati sottoposti a indagine immunoistochimica per la ricerca dei marker CD163 e IBA-1. A livello della zona di scambio di ciascun campione sono state contate le cellule positive alla IHC all’interno di un’area di dimensioni note. Con i risultati ottenuti è stata calcolata la densità macrofagica (n° di cellule per mm2) per ogni placenta sia per il marker CD163 che per il marker IBA-1. Questa densità è influenzata dalla tempistica del parto. Non è stata osservata, invece, una relazione tra il peso dei cuccioli nati vivi e la densità dei macrofagi.

The macrophage density in the placenta of women has been the subject of many studies and has been related to various parameters associated with delivery and the newborn, physiological and pathological. In veterinary medicine there are few studies and in particular no studies of this type on the dog's placenta are reported in the literature. The aim of this thesis was to identify the macrophages in the placenta, marking them with IBA-1 and CD163, and to relate the macrophage density with some parameters of the mother (parity, age), of the newborn (sex, birth weight) and with the type of delivery. During delivery assistance of bitches belonging to different breeds and sizes, placentas were collected and 38 of these were processed and included in the study. The placentas came from 20 deliveries: 15 at term (8 eutocic, 7 dystocia with emegency c-sections) and 5 pre-term planned c-sections. For each delivery two placentas were evaluated, except in 2 cases in which only 1 placenta was evaluated, since these were single puppy pregnancies. The samples were subjected to immunohistochemical investigation for the research of markers CD163 and IBA-1. On the placental gridle of each sample, the IHC positive cells were counted within an area of known size. The macrophage density (n° of cells/mm2) for each placenta was calculated for both the CD163 marker and the IBA-1 marker. This density is affected by the timing of delivery. However, no relationship was observed between the weight of live-born pups and the density of macrophages.
File