ETD system

Electronic theses and dissertations repository

 

Tesi etd-10062008-101751


Thesis type
Tesi di laurea specialistica
Author
DI PAOLO, LUCA
URN
etd-10062008-101751
Title
Caratterizzazione Neuropsicologica dei Disturbi dell'Umore
Struttura
MEDICINA E CHIRURGIA
Corso di studi
MEDICINA E CHIRURGIA
Supervisors
Relatore Prof. Cassano, Giovanni Battista
Relatore Prof. Pini, Stefano
Parole chiave
  • emotional stroop task
  • trail making
  • continuous performance test
  • wisconsin card sorting test
  • Neuropsicologia
  • spettro dell'umore
  • mania
  • depressione
  • eutimia
  • disturbo bipolare
  • bipolar disorder
  • major recurring disorder
  • euthymia
  • depression
  • mania
  • emotional stroop task
  • trail making
  • continuous performance test
  • wisconsin card sorting test
  • sci-moods
  • dimensioni maniacali di spettro dell'umore
  • disturbi dell'umore
  • mood spectrum
  • mood disorder
  • cross-section
  • sci-moods
  • neuropsychology
Data inizio appello
21/10/2008;
Consultabilità
Completa
Riassunto analitico
Questo studio si propone di confrontare i profili neuropsicologici di gruppi di pazienti affetti dai tre sottotipi principali di disturbo dell'umore in fase di eutimia.
Secondo l'orientamento degli studi presenti in letteratura, abbiamo valutato l'impatto sui deficit neurocognitivi di fattori socio-demografici e clinico-anamnestici e dei caratteri multidimensionali lifetime secondo il modello dello spettro dell'umore.
Il confronto fra gruppi ha principalmente mostrato un minor deterioramento cognitivo dei pazienti con disturbo bipolare di tipo due rispetto ai pazienti con depressione maggiore ricorrente e disturbo bipolare di tipo uno, stimato con indici che indagano il dominio delle funzioni frontali di attenzione e di funzionamento esecutivo, ed una maggior vulnerabilità dei pazienti bipolari di tipo uno all'”emotional bias”. Sono state rilevate differenze fra i tre gruppi anche riguardo all'effetto sul profilo neurocognitivo del livello d'istruzione e della storia clinica (anamnesi di sintomi psicotici, numero di episodi affettivi critici, durata di malattia e precocità d'esordio), con un andamento in linea con i dati presenti in letteratura.
Ulteriori ed interessanti differenze sono emerse dalle correlazioni fra profilo neuropsicologico e spettro dell'umore: in particolare possiamo ipotizzare un'associazione tra alcune dimensioni maniacali ed il deficit di attenzione a stimoli verbali nei pazienti con depressione unipolare ricorrente, a sostegno del modello teorico di Spettro dell'Umore.
I nostri dati confermano l'esistenza di significative differenze tra i disturbi dell'umore dal punto di vista cognitivo sia nel confronto tra i gruppi degli indici neuropsicologici che nell'analisi dei potenziali modulatori del deficit neurocognitivo, ed offrono spunti per ulteriori e più approfondite ricerche.