ETD system

Electronic theses and dissertations repository

 

Tesi etd-10032016-181030


Thesis type
Tesi di laurea specialistica LC6
Author
CECCONI, SARA
URN
etd-10032016-181030
Title
Valutazione retrospettiva della eterogeneità di espressione di ER, PgR e HER2 tra neoplasia primitiva e metastatica in pazienti con diagnosi di carcinoma mammario in stadio avanzato: rilevanza del fenomeno e possibili implicazioni terapeutiche.
Struttura
RICERCA TRASLAZIONALE E DELLE NUOVE TECNOLOGIE IN MEDICINA E CHIRURGIA
Corso di studi
MEDICINA E CHIRURGIA
Supervisors
relatore Prof. Falcone, Alfredo
Parole chiave
  • trastuzumab
  • T-DM1
  • PgR
  • mammella
  • HER2
  • espressione recettoriale
  • ER
  • discordanza
  • cancro
  • breast cancer
  • biopsia
Data inizio appello
25/10/2016;
Consultabilità
Completa
Riassunto analitico
Il carcinoma della mammella è una delle forme di neoplasia maligna più frequente nei paesi economicamente avanzati. In Italia, escludendo i carcinomi cutanei, rappresenta la prima neoplasia per incidenza e mortalità nel sesso femminile.
Il gene HER2/neu codifica per un recettore di membrana ad attività tirosin-chinasica intrinseca (Her-2), appartenente alla famiglia EGFR (Epidermal Growth Factor Receptor) o HER. Il segnale intracellulare innescato da questi recettori influenza proliferazione, sopravvivenza, adesione e motilità delle cellule. L'amplificazione e/o l'iperespressione del gene HER-2/neu sono stati descritti nel 10-34% dei carcinomi mammari invasivi. Diversi farmaci mirati contro il recettore Her-2 (Trastuzumab, Pertuzumab, Lapatinib, T-DM1) sono stati studiati e introdotti in terapia, rivoluzionando la prognosi dei carcinomi HER2 positivi.
Dalla letteratura risulta che l'espressione ER, PgR e HER2 possa variare a livello delle recidive locoregionali o a distanza, rispetto al primitivo. Mentre per ER e PgR sembra molto più frequente il viraggio da primitivo positivo a recidiva negativa, per HER2 non c’è accordo tra gli studi. La variazione di espressione di ER, PgR e HER2 nel corso della progressione di malattia sembra influenzare negativamente la prognosi, specialmente per quanto riguarda la perdita dell'espressione.
In questo lavoro abbiamo valutato retrospettivamente il tasso di variazione di espressione di ER, PgR e HER2 tra tumore primitivo e metastatico in un gruppo di pazienti affetti da carcinoma mammario in stadio avanzato che fossero stati sottoposti ad almeno una biopsia a livello di una sede di recidiva. Abbiamo inoltre cercato di verificare se terapie contenenti farmaci anti-Her-2, con particolare attenzione al T-DM1, siano effettivamente vantaggiose nei casi di conversione positiva dello status di HER2, confrontando retrospettivamente le risposte obiettive ottenute e la sopravvivenza libera da progressione in questo gruppo di pazienti con quelle ottenute nel gruppo dei pazienti affetti da neoplasia HER2 positiva in maniera concorde tra primitivo e recidiva.
File