ETD

Digital archive of theses discussed at the University of Pisa

 

Thesis etd-09292009-211004


Thesis type
Tesi di laurea specialistica
Author
XHAMUCA, ARDEIDA
URN
etd-09292009-211004
Thesis title
GINECOMASTIA NELL'ADOLESCENTE ESPERIENZA CHIRURGICA
Department
MEDICINA E CHIRURGIA
Course of study
MEDICINA E CHIRURGIA
Supervisors
relatore Prof. Spinelli, Claudio
Keywords
  • Ginecomastia
  • adolescenza
  • rapporto androgeni/estrogeni
  • contaminanti ormonali
  • classificazione clinica
  • chirurgia pediatrica
  • gynecomastia
  • adolescence
  • androgens/estrogens ratio
  • endocrine disruptor's
  • clinical classification
  • pediatric surgery
Graduation session start date
20/10/2009
Availability
Full
Summary
Ginecomastia tale terminologia si riferisce alla condizione di sviluppo della mammella in un maschio, caratterizzato dall’aumento del volume mammario determinato dalla proliferazione benigna del parenchima ghiandolare.
La ginecomastia, è una condizione clinica di frequente riscontro in adolescenza. Tale condizione solo raramente è secondaria ad alterazioni endocrine di rilevanza clinica, mentre nella maggioranza dei ragazzi si configura come una situazione parafisiologica, ma fonte di importante disagio. In questa tesi sono discussi i seguenti argomenti: epidemiologia, eziopatogenesi e le varie cause, anatomia patologica, la valutazione clinica (diagnosi), la sua classificazione morfologica in vari gradi, il trattamento medico, il trattamento chirurgico con le varie tecniche utilizzate.
Abbiamo compiuto uno studio retrospettivo osservazionale su una casistica di 20 casi dove sono stati analizzati in dettaglio: la presentazioni clinica ed i sintomi della ginecomastia nel momento della diagnosi, il suo decorso clinico, la sua relazione ad altre patologie e la familiarità, le strategie chirurgiche addottate da noi e confrontate con la letteratura. La scelta del tipo di trattamento chirurgico eseguito è stato individuale e dipende dalle caratteristiche morfologiche della ginecomastia. Tutti i pazienti sono stati seguiti per 2 anni a distanza con controlli clinici a 3mesi-6mesi-12-mesi e 24 mesi. Valutando l’aspetto estetico e le eventuali complicanze chirurgiche immediate e tardive.
File