ETD

Digital archive of theses discussed at the University of Pisa

 

Tesi etd-09282020-220548


Thesis type
Tesi di laurea magistrale LM5
Author
VERONA, ELENA
URN
etd-09282020-220548
Thesis title
Il danno da perdita di chance nella responsabilità medica: tra politica del diritto e coerenza del sistema
Department
GIURISPRUDENZA
Course of study
GIURISPRUDENZA
Supervisors
relatore Favilli, Chiara
Keywords
  • nesso di causa
  • medical liability
  • loss of chance
  • live
  • heal
  • guarigione
  • danno
  • damages
  • compensation
  • causal connection
  • perdita di chance
  • responsabilità medica
  • risarcimento
  • sopravvivenza
Graduation session start date
20/10/2020;
Consultabilità
Secretata d’ufficio
Summary
La tesi si propone di ricostruire in chiave critica la figura relativamente recente del danno da perdita di chance: esso consiste nella perdita della possibilità di conseguire una posizione vantaggiosa o di evitarne una sfavorevole. In particolare, il presente lavoro si concentra sulle pronunce della giurisprudenza che, a partire dal 2004, ha applicato l'istituto in ambito sanitario, nei casi in cui il medico abbia leso colposamente le possibilità di guarigione o sopravvivenza del paziente. Tuttavia, vi sono molti dubbi sulla conformità di questa voce di danno alle regole della responsabilità civile, soprattutto a causa dell'incertezza della lesione: si evidenziano le questioni problematiche tramite l'analisi delle sentenze più recenti e il confronto con le figure di danno più vicine alla perdita di chance, come il danno differenziale iatrogeno. Si approfondisce poi una delle fattispecie più ricorrenti, il danno da perdita di chance di sopravvivenza, guardando al suo rapporto con il danno tanatologico, alle modalità di liquidazione e ai possibili utilizzi nelle controversie da Covid-19. Infine si cerca di dare risposta ai dubbi sollevati, riflettendo anche su soluzioni alternative che soddisfino i medesimi obiettivi di politica del diritto perseguiti con il riconoscimento della perdita di chance.

This dissertation wants to critically examine the relatively new legal construct of the loss of chance damages: it consists of losing the possibility to get a beneficial position or to avoid an unfavourable one. In particular the dissertation addresses the choices made by Italian judges, who have applied the loss of chance damages in the medical malpractice field since 2004, when the doctor negligently fails to treat the patient's condition and the patient loses his already diminished chance of healing or living. It is discussed, however, whether the loss of chance doctrine is compatible with legal rules, especially because the harm inflicted is uncertain: the limits of this legal construct are shown through the judgments delivered by the Corte di Cassazione and other Italian courts; the loss of chance damages are also compared to similar types of damages, such as danno differenziale iatrogeno. Then the loss of chance of living doctrine is explored: this section concerns the relationship with danno tanatologico, the monetization of loss of chance damages and the application of the loss of chance of living doctrine in Covid-19 future claims. Finally there are some answers for the raised doubts about the loss of chance doctrine, but it is thought that there are other solutions able to accomplish the policy goals reached by the loss of chance doctrine.
File