ETD system

Electronic theses and dissertations repository

 

Tesi etd-09282015-160616


Thesis type
Tesi di laurea specialistica LC6
Author
MASSEI, ANDREA
URN
etd-09282015-160616
Title
Accrescimento prenatale/postnatale ed outcome in neonati pretermine di età gestazionale inferiore a 34 settimane: aspetti nutrizionali ed epigenetici
Struttura
RICERCA TRASLAZIONALE E DELLE NUOVE TECNOLOGIE IN MEDICINA E CHIRURGIA
Corso di studi
MEDICINA E CHIRURGIA
Commissione
relatore Prof. Boldrini, Antonio
correlatore Dott. Ghirri, Paolo
Parole chiave
  • accrescimento
  • metilazione
  • epigenetica
  • igf2
  • neonati
  • accrescimento
Data inizio appello
20/10/2015;
Consultabilità
completa
Riassunto analitico
In questo lavoro è stata valutata una coorte di neonati pretermine di età gestazionale compresa tra 27 e 34 settimane, ricoverati presso la U.O. Neonatologia dell’Azienda Ospedaliero-Universitaria Pisana tra dicembre 2014 e agosto 2015.<br>Di questi pazienti sono stati analizzati i dati anamnestici materni (tipo di gravidanza, eventuali patologie materne gravidiche, tipo di parto, eventuale assunzione di steroidi) e neonatali (presenza o meno di ritardo di crescita intrauterino, valore in grammi del peso minimo raggiunto e il tempo impiegato a recuperare il peso alla nascita, l’eventuale assunzione di farmaci, le varie patologie neonatali associate, la durata della degenza), i tre parametri auxologici (peso, lunghezza e circonferenza cranica) alla nascita e successivamente durante la degenza ed alla dimissione e gli aspetti nutrizionali neonatali. Tra questi ultimi sono stati presi in considerazione il numero di giorni di nutrizione parenterale, la presenza e la durata del minimal enteral feeding (MEF), il numero di giorni di nutrizione enterale, la durata di una sua eventuale sospensione (a seguito di patologie neonatali, come sepsi o grave intolleranza gastrointestinale), il tempo impiegato per raggiungere una alimentazione enterale totale e la tipologia dell’allattamento (materno, da banca, formulato o misto). Sono stati inoltre valutati gli apporti nutrizionali dei vari macronutrienti, sia in termini quantitativi, che qualitativi, sia per quanto riguarda la nutrizione parenterale, che quella enterale, considerando l’intake calorico totale, quello proteico e non proteico e l’apporto di liquidi. <br>Su questi pazienti è stata inoltre effettuata una indagine molecolare, analizzando le modificazioni epigenetiche della metilazione di un cluster di geni presenti sulla regione 15 del braccio corto del cromosoma 11 (11p15) che svolgono un ruolo importante nella regolazione della crescita.<br>In particolare sono state analizzate, tramite la tecnica Methylation-specific multiplex ligation-dependent probe amplification (MS-MLPA), i cambiamenti del profilo di metilazione di due centri di imprinting presenti sul cromosoma 11 (11p15), IC1 (responsabile del controllo di imprinting dei geni Igf2 e H19) e IC2 (che coordina l’espressione di KCNQ10T1, KCNQ1 ,CDKN1C e PHLDA2).<br>Sono stati infine posti a confronto i parametri auxologici, biochimici e nutrizionali con quelli molecolari per valutare l’influenza reciproca sul pattern di crescita neonatale. <br>
File