ETD system

Electronic theses and dissertations repository

 

Tesi etd-09272012-005009


Thesis type
Tesi di laurea specialistica LC6
Author
D'ALESSANDRO, PASQUALE
URN
etd-09272012-005009
Title
Valori circolanti di proteina C-reattiva e colesterolo LDL predittori del rischio di embolizzazione distale durante la procedura di PTA e stenting dell'arteria carotide
Struttura
MEDICINA E CHIRURGIA
Corso di studi
MEDICINA E CHIRURGIA
Supervisors
relatore Prof. Balbarini, Alberto
Parole chiave
  • ROSPREC
  • embolizzazione
  • carotide
  • angioplastica
Data inizio appello
16/10/2012;
Consultabilità
Parziale
Data di rilascio
16/10/2052
Riassunto analitico
INTRODUZIONE
La rivascolarizzazione percutanea mediante stenting carotideo (CAS) è una metodica impiegata nella prevenzione dell'ictus ischemico nei pazienti con malattia aterosclerotica carotidea. Tuttavia, può determinare complicanze ischemiche cerebrali nel paziente trattato.

SCOPO DELLA TESI
Lo scopo del nostro studio è stato quello di identificare i fattori predittivi lo sviluppo di complicanze cerebrali peri-procedurali nei pazienti sottoposti a CAS.

MATERIALE E METODI
Lo studio è stato condotto su una casistica di 230 pazienti sottoposti a stenting carotideo (CAS) con protezione embolica (EPD). Abbiamo suddiviso la popolazione in due categorie sulla base della valutazione semi-quantitativa, all'ispezione visiva, dei detriti embolici ritrovati all'interno dei filtri di protezione embolica distale o nel cestello dei sistemi di protezione embolica prossimale dopo l'intervento, utilizzando l'embolizzazione come end-point surrogato delle complicanze ischemiche: “Scarse Embolization”, in presenza di detriti scarsamente
visibili o in assenza di detriti, “Relevant Embolization”, in presenza di detriti grossolani e facilmente distinguibili. Abbiamo poi valutato la distribuzione di tutta una serie di variabili cliniche all'interno delle due categorie, cercando di identificare quali fossero correlate al gruppo della “Relevant Embolization".

RISULTATI
All'analisi statistica multivariata, tra le molte variabili considerate, i valori circolanti pre-operatori di colesterolo LDL > 120 mg/dL (p<0,0001) ed i valori circolanti pre-operatori di PCR > 4 mg/dL (p=0,01), sono risultati essere correlati in maniera statisticamente significativa al gruppo della “Relevant Embolization”.

CONCLUSIONI
Tra i pazienti sottoposti ad intervento di rivascolarizzazione percutanea mediante stenting carotideo (CAS), coloro i quali hanno valori circolanti pre-operatori di LDL > 120 mg/dL e di PCR > 4 mg/dL, devono essere considerati a rischio più elevato di sviluppare complicanze entro 30 giorni dall'intervento. Questo dato ci
consente di ipotizzare come una terapia volta alla riduzione dei valori di LDL e di PCR, possa ridurre il rischio di complicanze peri-procedurali. Quest'ipotesi verrà valutata dallo studio ROSPREC, che prevede la somministrazione di Rosuvastatina ad alte dosi nelle settimane che precedono l'intervento.
File