ETD system

Electronic theses and dissertations repository

 

Tesi etd-09252011-114339


Thesis type
Tesi di laurea specialistica LC6
Author
FUI, ANNALISA
URN
etd-09252011-114339
Title
Valutazione funzionale,clinica e radiologica di pazienti affetti da polmonite interstiziale UIP e NSIP:la nostra casistica.
Struttura
MEDICINA E CHIRURGIA
Corso di studi
MEDICINA E CHIRURGIA
Commissione
relatore Prof. Palla, Antonio
Parole chiave
  • fibrosi polmonare idiopatica
  • uip
  • nsip
  • valutazione funzionale
  • score tac
Data inizio appello
18/10/2011;
Consultabilità
parziale
Data di rilascio
18/10/2051
Riassunto analitico
Questa tesi ha come scopo l&#39;analisi retrospettiva delle caratteristiche demografiche, cliniche, funzionali, biologiche e di imaging di 84 pazienti affetti da polmoniti interstiziali idiopatiche e non a istotipo UIP e NSIP seguiti dal 1996 al 2011 presso l’ambulatorio dedicato alle interstiziopatie polmonari della Pneumologia Universitaria; la valutazione nello stesso gruppo di pazienti delle modificazioni funzionali e di imaging durante il periodo di follow-up; la Determinazione della validità delle caratteristiche basali e delle modificazioni funzionali e di imaging come valore prognostico nell’evoluzione della patologia,la valutazione della mortalità a 18 e 60 mesi.L&#39;analisi è stata effettuata sui valori basali di fvc,svc,tlc,dlco ,Po2,Pco2 per quanto riguarda le caratteristiche funzionali,inoltre è stato valutato lo score tac per quanto riguarda le caratteristiche radiologiche.Le caratteristiche basali dei pazienti che abbiamo studiato sono sostanzialmente sovrapponibili a quelle descritte in letteratura, anche se con alcune differenze.<br>L‟età media alla diagnosi nel totale dei pazienti risulta di 68+/- 8, e questo valore si mantiene anche suddividendolo nei due gruppi UIP e NSIP. Tale valore risulta più alto del valore trovato in altri studi, per esempio i pazienti analizzati da Travis e coll hanno un età media di 52 anni . La prevalenza del sesso femminile nella NSIP, l‟esposizione tabagica e le caratteristiche funzionali basali invece sono sovrapponibili alla letteratura.<br>Abbiamo infatti una prevalenza del sesso femminile nella NSIP e una prevalenza del sesso maschile nella UIP. Anche nel nostro gruppo di pazienti l‟esposizione tabagica è prevalente, infatti il 52% dei pazienti è fumatore o ex fumatore e questa prevalenza si mantiene anche nei due gruppi.Analizzando le caratteristiche basali della funzione polmonare si osserva che i nostri valori basali di FVC e PO2 sono sovrapponibili ad altri lavori, mentre la DLCO dei nostri pazienti è più bassa.La valutazione dell‟andamento della funzione respiratoria durante il periodo di follow-up evidenzia come nel totale dei pazienti si ha un decremento di tutti i parametri funzionali.Valutando la lettura TC attraverso lo score radiologico, i punteggi radiologici espressi come anomalie complessive e suddivisi in tre gruppi ha evidenziato un aumento del rischio di mortalità cinque volte superiore nei pazienti con punteggio maggiore di 55 rispetto ai pazienti che presentano anomalie complessive minori di 35.Anche le analisi delle variazioni radiologiche nel follow up del nostro campione sono in accordo con la letteratura infatti i pazienti con quadro radiologico di UIP hanno ad un anno un aumento del TC score, delle anomalie complessive e dell‟ honey combing.I pazienti invece con caratteristiche radiologiche di NSIP al contrario hanno una riduzione dello score fibrotico e delle anomalie complessive.La nostra casistica ha riportato una percentuale di sopravvivenza a 18 mesi del 92% della NSIP e del 74 % nella UIP. La percentuale di sopravvivenza per i pazienti NSIP si mantiene costante nel tempo invece nel gruppo UIP si riduce progressivamente fino ad arrivare al 46% a 60 mesi.<br>L‟esame della nostra casistica conferma l‟importanza sia della valutazione funzionale basale che del follow-up a breve termine degli indici funzionali.<br>Il nostro studio evidenzia inoltre che a prescindere dalla classificazione UIP/NSIP lo score radiologico è importante come elemento prognostico della mortalità.Questo studio può fornire lo spunto per applicare routinariamente la metodica di score radiologico alla lettura delle immagini TC in pazienti con interstiziopatia polmonare<br>
File