ETD system

Electronic theses and dissertations repository

 

Tesi etd-09232018-214635


Thesis type
Tesi di laurea magistrale LM5
Author
FIORELLI, EUGENIA
URN
etd-09232018-214635
Title
L'immediatezza della contestazione nel licenziamento disciplinare
Struttura
GIURISPRUDENZA
Corso di studi
GIURISPRUDENZA
Commissione
relatore Prof. Mazzotta, Oronzo
Parole chiave
  • contestazione disciplinare
  • potere disciplinare
  • principio di immediatezza
  • clausola generale di buona fede e correttezza
  • licenziamento disciplinare
Data inizio appello
08/10/2018;
Consultabilità
parziale
Data di rilascio
08/10/2021
Riassunto analitico
L’elaborato si propone di studiare il principio di immediatezza della contestazione in particolare nel licenziamento disciplinare. Il tema consente di svolgere interessanti approfondimenti sia sul versante del diritto sostanziale che sul versante del diritto processuale. In particolare, nel primo capitolo si analizza il potere disciplinare approfondendone l’origine, la natura e la funzione. Si esamina poi da una parte l’articolo 7, l. n. 300/1970, che ha procedimentalizzato tale potere, e dall’altra l’insieme delle storiche sentenze che ha consentito l’estensione delle garanzie ivi codificate. Infine si svolgono alcune considerazioni concernenti le ripercussioni che particolari regole di esercizio del potere disciplinare hanno all’interno del giudizio di impugnazione del licenziamento. Nel secondo capitolo si concentra l’attenzione sul principio di immediatezza della contestazione: lo si esamina prima alla luce di un’attenta ricognizione giurisprudenziale, poi alla luce di un accurato approfondimento concernente la contrattazione collettiva, e infine alla luce di un accesissimo dibattito dottrinale in tema, teso a qualificare la natura dell’immediatezza alternativamente come sostanziale o procedurale. Nella seconda parte del secondo capitolo si indaga intorno all’essenza, alla funzione ed al processo di concretizzazione delle clausole generali, proponendo una lettura del principio di immediatezza come specificazione della clausola di buona fede e correttezza che consente al contempo di prendere posizione sulla natura (sostanziale) del principio di immediatezza e sul tipo di sindacato (ex art. 360, n. 3, c.p.c.) che la Corte di Cassazione può effettuare sulla valutazione del giudice di merito. Infine, nel terzo capitolo, si offre un’accurata ricostruzione delle sanzioni applicabili in caso di licenziamento illegittimo per vizio di immediatezza della contestazione in base alle diverse variabili: area di tutela, data del licenziamento, data di assunzione, natura attribuita al requisito. In tale sede si analizza una fondamentale pronuncia in tema della Corte di Cassazione a Sezioni Unite, del 27 dicembre 2017, n. 30985.
File