ETD system

Electronic theses and dissertations repository

 

Tesi etd-09232014-160138


Thesis type
Tesi di laurea magistrale LM5
Author
CAVO, AURORA
URN
etd-09232014-160138
Title
L'assegnazione della casa familiare nella crisi delle coppie di fatto
Struttura
GIURISPRUDENZA
Corso di studi
GIURISPRUDENZA
Supervisors
relatore Prof.ssa Poletti, Dianora
Parole chiave
  • coppie di fatto
  • casa familiare
  • assegnazione
Data inizio appello
10/10/2014;
Consultabilità
Completa
Riassunto analitico
Questo elaborato si propone di affrontare l'assegnazione della casa familiare nella patologia del rapporto di coppie non unite dal vincolo del matrimonio, alla luce della recente riforma del d.lgs. 154/2013. Dopo un'attenta ricognizione della disciplina generale in tema di assegnazione della casa coniugale nelle procedure di separazione e di divorzio, il lavoro si focalizza sulla sorte della casa familiare a seguito di crisi nelle coppie di fatto, evidenziando il mancato riconoscimento giuridico da parte del nostro ordinamento e, di conseguenza, l'insufficiente considerazione normativa di tali situazioni. Eppure, il legame fra casa familiare quale centro degli affetti e consuetudini di vita, e coppie di fatto che abbiano instaurato una convivenza stabile e duratura alla stregua di quella comunione di vita materiale e spirituale peculiare dello stato coniugale, si rivela talvolta fondamentale. Soprattutto in presenza di figli, il cui interesse deve essere considerato prioritariamente ex lege, ed i quali hanno diritto a permanere nella casa familiare a seguito di carenza dell'affectio tra i genitori non sposati. I titoli giuridici di detenzione più diffusi, oltre alla proprietà, sono la locazione ed il comodato, con relativa disciplina differenziata. Vengono inoltre esposti gli strumenti che possono essere esperiti a baluardo dell'interesse del convivente più debole e dei figli a rimanere nell'habitat domestico, quali l'ordine di allontanamento dalla casa familiare ed il procedimento della “crisi” tra genitori non coniugati, e la tutela successoria. La giurisprudenza ha avuto un rilievo fondamentale, dapprima la Corte Costituzionale con la storica sentenza n. 404/1988,e più di recente la Corte di Cassazione con le sue pronunce concernenti convivenza more uxorio e diritti in materia di possesso e comodato.
File