ETD system

Electronic theses and dissertations repository

 

Tesi etd-09222017-183523


Thesis type
Tesi di laurea magistrale LM5
Author
OLIVIERI, MARTA
URN
etd-09222017-183523
Title
Le cabine MT-BT di e-distribuzione dei centri storici di Pisa e Livorno: ipotesi di recupero e valorizzazione con metodologia HBIM
Struttura
INGEGNERIA DELL'ENERGIA, DEI SISTEMI, DEL TERRITORIO E DELLE COSTRUZIONI
Corso di studi
INGEGNERIA EDILE-ARCHITETTURA
Commissione
relatore Prof. Bevilacqua, Marco Giorgio
relatore Arch. Martino, Massimiliano
relatore Arch. Santi, Giovanni
Parole chiave
  • cabine MT-BT
  • Riqualificazione
  • Recupero
  • Historical Building Information Modeling
  • Building Information Modeling
  • HBIM
  • BIM
Data inizio appello
12/10/2017;
Consultabilità
parziale
Data di rilascio
12/10/2020
Riassunto analitico
Il tema del recupero dell’edilizia storica è quanto mai attuale, soprattutto in un periodo come quello che stiamo vivendo. Da un decennio, per ragioni di carattere economico, finanziario, sociale e politico, gli interventi di nuova costruzione e gli investimenti sono drasticamente diminuiti e vengono dirottati verso la riqualificazione energetica e funzionale, il recupero e il restauro degli edifici esistenti. <br>Il nostro Paese, più di ogni altro, possiede un patrimonio edilizio che, correttamente gestito e valorizzato, potrebbe trasformarsi in una risorsa dal potenziale inestimabile.<br> Spesso però purtroppo le committenze, i tecnici e le imprese non sono pronte nell’affrontare gli impegnativi progetti di intervento sull’edilizia storica, perdendo occasioni di sviluppo e di crescita economica. <br>In uno scenario che quindi sottende un costante aumento della domanda di riqualificazione del patrimonio edilizio esistente, emerge la necessità di definire strumenti di supporto decisionale e operativo in grado di prefigurare e verificare l’efficacia delle trasformazioni. L’intervento sul patrimonio costruito deve confrontarsi con la diffusione di crescenti sfide e opportunità. Le prime sono alimentate dalle nuove esigenze e da aspettative relative alla sostenibilità e al risparmio energetico; le seconde sono dovute alla disponibilità di nuovi materiali e continue innovazioni tecnologiche. Il progetto assume quindi un ruolo centrale quale strumento di gestione delle scelte e l’inadeguatezza dei metodi e degli strumenti di progettazione tradizionale minaccia la perdita di controllo e di qualità. <br>A valle di queste brevi considerazioni, la ricerca condotta nell’ambito di questa tesi è volta a studiare l’efficienza, in termini di produttività e di qualità del lavoro, di un nuovo approccio di analisi, di gestione e di controllo del processo mediante l’impiego della metodologia di lavoro del Building Information Modeling (BIM), più precisamente dell’Historical Building Information Modeling (HBIM) al costruito storico e i vantaggi di quest’ultimo rispetto all’uso di metodi di rilievo e restituzione tradizionali. <br>Oggetto di questa tesi, in particolare, sarà l’individuazione e l’analisi delle cabine MT-BT di e-distribuzione dei centri storici di Pisa e Livorno tra cui, successivamente, sono stati selezionati dieci casi studio su cui sviluppare i modelli in ambiente BIM, in ottica di un recupero e riqualificazione tramite l’analisi di un progetto di realizzazione di un albergo diffuso. <br>La tesi è strutturata in tre capitoli, il primo di questi riguarderà il Building Information Modeling (BIM) dalle sue teorizzazioni alle sue caratteristiche applicative. Più nel dettaglio, si affronteranno la sua breve storia, le sue definizioni e passando da un’analisi sullo stato dell’arte della sua diffusione a livello europeo, italiano ed internazionale, si arriverà alle sue metodologie applicative in costante sviluppo. <br>Il secondo capitolo riguarderà lo sviluppo della metodologia dell’Historical Building Information Modeling (HBIM), ambito all’attenzione di studiosi e ricercatori per le complesse implicazioni a carattere teorico ed applicativo ad esso correlate, risultando di particolare importanza per lo studio del costruito, ai fini della conoscenza, valorizzazione, conservazione e gestione, nonché per tutti gli interventi di manutenzione, rifunzionalizzazione, riuso e restauro. Il capitolo quindi affronterà il tema dell’Historical Building Information Modeling (HBIM), evidenziandone le differenze e le criticità relative alle fasi applicative rispetto al nuovo costruito e lo farà anche attraverso l’analisi di progetti italiani sviluppati in questo ambito. <br>Il terzo capitolo riguarderà l’applicazione delle tematiche precedentemente esposte, ai casi studio delle cabine MT-BT di e-distribuzione, patrimonio inestimabile dislocato su tutto il territorio nazionale, caratterizzato da connotazioni tipologiche legate al contesto territoriale in cui sono state messe in opera. Verranno descritte le modalità di acquisizione, analisi ed elaborazione dei dati delle cabine dei centri storici di Pisa e Livorno. <br>Più nel dettaglio verranno esposte le modalità di ricerca che hanno condotto all’identificazione delle cabine MT-BT nei due centri storici, l’individuazione e l’analisi degli elementi caratterizzanti e i criteri di scelta per lo studio di dieci di queste (cinque per ogni città) in ambiente BIM. Infine verrà affrontato il tema della progettazione di un albergo diffuso, analizzando i requisiti dell’idea progettuale e le possibilità di realizzazione sfruttando le connotazioni spaziali delle cabine MT-BT, evidenziando quindi le possibilità di recupero e riqualificazione. <br>
File