logo SBA

ETD

Digital archive of theses discussed at the University of Pisa

 

Thesis etd-09212022-160733


Thesis type
Tesi di laurea magistrale LM5
Author
ARMENIA, GIOVANNI
URN
etd-09212022-160733
Thesis title
Valutazione del dolore in bovini ricoverati presso un Ospedale Didattico Veterinario per diversi tipi di chirurgia utilizzando la scala UNESP- Botucatu
Department
SCIENZE VETERINARIE
Course of study
MEDICINA VETERINARIA
Supervisors
relatore Dott.ssa Bonelli, Francesca
correlatore Dott.ssa Nocera, Irene
controrelatore Prof.ssa Citi, Simonetta
Keywords
  • bovini
  • dolore
  • benessere
  • valutazione e riconoscimento del dolore
  • scala del dolore UNESP-Botucatu.
Graduation session start date
28/10/2022
Availability
Withheld
Release date
28/10/2092
Summary
Il presente lavoro si è incentrato sul riconoscimento e sulla valutazione del dolore nei bovini, procedure essenziali per attuare un trattamento farmacologico adeguato e salvaguardare il benessere animale. Il dolore è un’esperienza sensoriale ed emotiva negativa che negli animali, in particolar modo nei bovini, è difficile da apprezzare, sia per la mancanza di una comunicazione verbale, sia perché la sua rilevazione è basata su indicatori (fisiologici, posturali e comportamentali, di lesione e zootecnici) che possono essere più o meno specifici. Per cercare di standardizzare la valutazione del dolore e cercare di renderla oggettiva, è possibile l’uso di scale del dolore appositamente create e dotate di validità, reattività e affidabilità. Tra queste, la scala UNESP-Botucatu, creata e validata per la valutazione del dolore acuto in bovini sottoposti a orchiectomia, è uno strumento affidabile e reattivo con un’eccellente coerenza interna e capacità discriminatoria. Gli scopi del presente lavoro sono stati di valutare, grazie all’osservazione di video, l’utilizzo della scala UNESP-Botucatu in bovini adulti sottoposti a diverse procedure chirurgiche e di analizzare eventuali variazioni di punteggio ottenute osservando gli animali per tempi di durata diversa rispetto al tempo di osservazione dello studio originale (25 min). Infine, si è valutata anche la concordanza intra-osservatore. Gli animali inclusi nello studio sono stati suddivisi in due gruppi: il gruppo di controllo e il gruppo dei patologici. Nel gruppo di controllo sono stati inclusi 11 bovini adulti di razza Frisona Italiana, sani sulla base di anamnesi ed esame clinico completo. Invece, nel gruppo dei patologici sono stati inclusi 11 bovini adulti, di razze diverse, ricoverati per problemi chirurgici presso un Ospedale Didattico Veterinario. Gli animali sono stati filmati per 25 minuti però, a differenza del gruppo di controllo in cui si è eseguita una sola ripresa per ogni soggetto, nel gruppo dei patologici i filmati sono stati effettuati in 4 momenti diversi: prima della chirurgia (T0); 2 ore, 6 ore e 24 ore dopo la chirurgia (rispettivamente T1, T2, T3). In tutti gli animali prima di ogni registrazione è stata eseguita una visita clinica completa per appurarne lo stato di salute. Successivamente, ogni video ha subito un processo di postproduzione ed è stato tagliato in modo da ottenere 3 video di durata diversa (10 min, 15 min e 25 min). Lo studio è stato condotto in doppio cieco e un osservatore ha visionato i video, in due sessioni distinte a distanza di un mese l’una dall’altra, e dopo ogni osservazione ha assegnato un punteggio agli animali utilizzando la scala del dolore UNESP-Botucatu. Sui dati raccolti è stata eseguita un’analisi statistica mediante il test di Shapiro-Wilk, il coefficiente K di Cohen e il test non parametrico di Kruskall-Wallis. Si sono registrate differenze statisticamente significative tra il gruppo di controllo e il gruppo dei patologici e i punteggi totali più alti si sono registrati a T2 e T3, senza nessuna differenza statisticamente significativa tra questi tempi. Non si sono registrate differenze statisticamente significative all’interno di ogni gruppo considerando i minuti di osservazione e l’affidabilità intra-osservatore sulla popolazione totale è stata: ottima per Locomozione, Comportamento interattivo e Appetito; buona per le categorie Attività e Comportamenti vari e discreta per il punteggio totale. In conclusione, i risultati di questo studio preliminare evidenziano la capacità della scala UNESP-Botucatu di riuscire a valutare il dolore in seguito a diverse procedure chirurgiche e di essere uno strumento utile, affidabile e dotato di una buona capacità discriminatoria. Inoltre, è stato verificato che il riconoscimento e la gradazione del dolore sono possibili osservando gli animali anche solo per 10 min anziché 25 min, come è stato fatto nello studio originale.

File