ETD system

Electronic theses and dissertations repository

 

Tesi etd-09162019-144905


Thesis type
Tesi di laurea magistrale LM5
Author
CARACCIOLO, NADINE
URN
etd-09162019-144905
Title
Le misure di protezione della vittima tra vecchi e nuovi scenari di violenza relazionale
Struttura
GIURISPRUDENZA
Corso di studi
GIURISPRUDENZA
Supervisors
relatore Prof. Marzaduri, Enrico
Parole chiave
  • misure di protezione
  • revenge porn
  • ordine di protezione europeo
  • art. 282-ter c.p.p.
  • art. 282-bis c.p.p
  • vittima
Data inizio appello
07/10/2019;
Consultabilità
Secretata d'ufficio
Riassunto analitico
Il presente elaborato si prefigge di studiare la figura della vittima nel contesto, in senso lato, della violenza relazionale, non limitandosi alla violenza di genere né a quella domestica, ma ampliando il suo oggetto a vecchi e nuovi scenari della violenza stessa nelle relazioni “intime”.
L’analisi si è concentrata sulle misure di protezione esistenti nell'ordinamento italiano, nello specifico l'allontanamento dalla casa familiare (art. 282-bis c.p.p) e il divieto di avvicinamento ai luoghi abitualmente frequentati dalla vittima (art. 282-ter c.p.p.).Si è cercato di evidenziare i vantaggi e le criticità di tali istituti, per poi andare oltre i confini nazionali: la direttiva 2011/997UE ha predisposto uno strumento (l'ordine di protezione europeo) che garantisce una tutela dinamica alla vittima nel caso in cui questa scelga di risiedere o soggiornare in un paese diverso da quello di origine, purché sia uno Stato membro dell'Unione Europea.
Infine, il testo si propone di descrivere i nuovi scenari di violenza relazionale, tra cui quello della diffusione illecita di immagini o video a contenuto sessualmente esplicito, introdotto dalla l. 69/2009 come fattispecie penale (art. 612-ter c.p). Si è giunti, infine, all'analisi delle misure penali a protezione della vittima (precautelari e cautelari) esistenti nell'ordinamento, per osservare se vi sia la compatibilità con queste nuove tipologie di fattispecie penali o se vi siano lacune nel sistema e sia, quindi, necessario l'intervento del legislatore al fine di introdurre nuove misure.
File