ETD system

Electronic theses and dissertations repository

 

Tesi etd-09152020-150119


Thesis type
Tesi di laurea specialistica LC5
Author
BARTOLINI, NICCOLA
email address
n.bartolini1@studenti.unipi.it,niccolabartolini@alice.it
URN
etd-09152020-150119
Title
Placca gnatologica polifunzionale nel trattamento dei disordini temporo-mandibolari
Struttura
PATOLOGIA CHIRURGICA, MEDICA, MOLECOLARE E DELL'AREA CRITICA
Corso di studi
ODONTOIATRIA E PROTESI DENTARIA
Supervisors
relatore Prof. Gabriele, Mario
Parole chiave
  • dtm
  • disordini temporomandibolari
  • gnatologia
  • gnatology
  • placchegnatologiche
  • tmd
  • temporomandibular disorders
  • splints
Data inizio appello
07/10/2020;
Consultabilità
Parziale
Data di rilascio
07/10/2023
Riassunto analitico
RIASSUNTO
Il trattamento con placche funzionalizzanti è un reale ed efficace metodo di terapia che può curare in modo stabile e definitivo I i disordini temporomandibolari. Questo approccio non costituisce una fase interlocutoria o intermedia del protocollo terapeutico, ma è un mezzo in grado di ottenere risultati validi e stabili, pertanto gli apparecchi gnatologici possono considerarsi a tutti gli effetti il principale mezzo di riabilitazione dell’apparato stomatognatico.
Nella maggioranza dei casi ciò è raggiungibile in tempi predicibili(8-15 mesi) e mantenibile almeno nel medio periodo (5-10 anni). Abbiamo inserito nella nostra placca: molte guide, pochi stop, posizionamenti per l'asse muscolare, il concetto di simmetria di funzionamento mandibolare, i rialzi dei settori posteriori e dove necessari differenziati.
In sintesi le placche da noi utilizzate hanno lo scopo di: Ottimizzare l’occlusione e la funzione deglutitoria stabilizzando e riposizionando l’ATM attraverso una più corretta occlusione.Abbiamo utilizzato il bite inferiore perché il lavoro di bilanciamento è meno complesso che con una placca superiore e abbiamo potuto inserire un sistema di riposturazione linguale come meccanismo di ausilio alla riabilitazione della funzione deglutitoria. Con il bite inferiore possiamo lavorare in modo più naturale, ovvero adeguiamo le fosse alle cuspidi superiori come faremo sui denti naturali.
La nostra placca Polifunzionalizzante è risultata valida nel migliorare non solo la dinamica articolare, il riequilibrio dei muscoli masticatori, controllare le algie muscolari, ma anche le patologie connesse al sistema stomatognatico. Le metodiche di indagine preliminari ma soprattutto l’adeguato e meticoloso rilevamento del morso di costruzione corretto si è dimostrato fortemente predittivo dei risultati. Infine la nostra Placca è risultata efficace nel far conseguire al paziente dei risultati importanti sia a breve che a lungo termine negli aspetti clinici soggettivi e obiettivi, nonché strumentali mostrando un riequilibrio muscolare dei muscoli oro facciali e migliorando la sensazione soggettiva di benessere in tutti i soggetti trattati.

SUMMARY
The treatment with functionalizing splints is a real and effective method of therapy that can cure temporomandibular disorders in a stable and definitive way. This approach does not constitute an interlocutory or intermediate phase of the therapeutic protocol, but it is a means of obtaining valid and stable results, therefore gnathological apparatus can be considered to all intents and purposes the main means of rehabilitation of the stomatognathic apparatus.
In the majority of cases this can be achieved in predictable times (8-15 months) and can be maintained at least in the medium term (5-10 years). We have inserted in our plaque: many guides, few stops, positionings for the muscular axis, the concept of symmetry of mandibular functioning, the elevations of the posterior sectors and where necessary differentiated.
In short, the plates we use have the aim of: Optimise the occlusion and the swallowing function by stabilising and repositioning the TMJ through a more correct occlusion. We used the lower bite because the balancing work is less complex than with an upper plate and we were able to insert a lingual resting system as an aid to the rehabilitation of the swallowing function. With the lower bite we can work in a more natural way, i.e. we adjust the pits to the upper cusps as we do on natural teeth.
Our multi-functionalising plaque has proven its worth in improving not only joint dynamics, rebalancing the chewing muscles, controlling muscle pain, but also diseases related to the stomatognathic system. The preliminary investigation methods but above all the adequate and meticulous detection of the correct construction bite proved to be strongly predictive of the results. Finally, our Plaque has proved to be effective in achieving important results for the patient both in the short and long term in the subjective and objective clinical aspects, as well as instrumental, showing a muscular rebalancing of the facial muscles and improving the subjective sensation of well-being in all treated subjects.
File