ETD

Digital archive of theses discussed at the University of Pisa

 

Thesis etd-09142021-155945


Thesis type
Tesi di laurea magistrale LM5
Author
MICHELETTI, FEDERICA
URN
etd-09142021-155945
Thesis title
Preparazione e studio di small extracellular vesicles (SEVs) da cellule in coltura: effetti biologici e ottimizzazione del processo di marcatura fluorescente
Department
FARMACIA
Course of study
CHIMICA E TECNOLOGIA FARMACEUTICHE
Supervisors
relatore Martini, Claudia
correlatore Ceccarelli, Lorenzo
Keywords
  • Vescicole Extracellulari (EVs)
  • Small Extracellular Vesicles (SEVs)
  • Esosomi
  • Estrazione Vescicole
  • Marcatura vescicole
  • Microglia
  • Neurotrofine
  • p75NTR
Graduation session start date
04/10/2021
Availability
Withheld
Release date
04/10/2091
Summary
Le EVs sono strutture prodotte da tutti i tipi cellulari e rappresentano uno dei principali meccanismi di comunicazione inter-cellulare. Le EVs sono divise in Large EVs (LEVs) e Small EVs (SEVs) in base alla loro dimensione e biogenesi.
Il presente lavoro di tesi si inserisce come parte di due progetti di ricerca relativi allo studio di vescicole (EVs) ottenute da cellule in coltura.
Il primo progetto si è focalizzato sullo studio dell’effetto biologico di SEVs derivate da due modelli di microglia umana, linee C20 e HMC3, su un modello di glioblastoma umano, linea U-87MG. Entrambe le linee sono state cresciute nelle stesse condizioni e da entrambe sono state estratte SEVs. Le SEVs sono state somministrate alle cellule di glioblastoma per 48h e 72h di trattamento, dopodiché è stato effettuato un saggio MTS per valutare la proliferazione del glioblastoma in tali condizioni. Abbiamo rilevato una significativa differenza nell’effetto sulla proliferazione del glioblastoma tra le vescicole derivate da queste due linee cellulari: SEVs derivate da C20 riducono la proliferazione in vitro del glioblastoma in modo concentrazione-dipendente dopo 72h di trattamento, fino ad un massimo di circa l’11%. Al contrario, le SEVs derivate da HMC3 non hanno avuto nessun effetto.
Per il secondo progetto ci siamo concentrati sull’ottimizzazione del processo di marcatura delle SEVs che viene realizzata tramite la generazione di un costrutto in cui il recettore p75NTR è fuso con la eGFP (enhanced green fluorescent protein). Per questo studio sono state coltivate le cellule HEK 293T/17, trasfettate con il costrutto, isolate le SEVs e misurata la loro fluorescenza. Il segnale fluorescente rilevato dipenderà dalla concentrazione delle SEVs nel campione testato.
File