ETD

Digital archive of theses discussed at the University of Pisa

 

Thesis etd-09142006-150505


Thesis type
Tesi di laurea vecchio ordinamento
Author
Fontanelli, Matteo
email address
matteofontanelli@yahoo.it
URN
etd-09142006-150505
Thesis title
Amleto doppiato: Analisi degli adattamenti dei dialoghi nei film di Olivier, Zeffirelli e Branagh
Department
LINGUE E LETTERATURE STRANIERE
Course of study
LINGUE E LETTERATURE STRANIERE
Supervisors
Relatore Prof.ssa Dente, Carla
Relatore Dott.ssa Soncini, Sara
Keywords
  • traduzione
  • doppiaggio
  • Hamlet
  • Amleto
  • filmografia shakespeariana
  • Shakespeare
  • adattamenti cinematografici
  • traduzione multimediale
  • traduzione intersemiotica
  • Olivier
  • Zeffirelli
  • Branagh
  • Napolitano
  • Vairano
  • d'Amico
  • AIDAC
  • standardizzazione e nomalizzazione linguistica.
Graduation session start date
18/10/2006
Availability
Partial
Release date
18/10/2046
Summary
L’indagine svolta, dopo una breve analisi del rapporto tra Shakespeare e il cinema, si divide in due direzioni principali. Una prima più tecnica e strettamente legata all’ambito del doppiaggio, vale a dire una ricerca volta a scoprire quali problematiche sono state incontrate dagli adattatori delle tre trasposizioni filmiche dell’Amleto di Shakespeare e quindi come esse sono state risolte. Un secondo filone di ricerca si incarica, invece, di mettere in luce, in che modo il film viene alterato dalle operazioni di doppiaggio e adattamento e quindi quali conseguenze comporta questa pratica di traduzione multimediale.
In modo da comprendere più precisamente quali scelte di adattamento effettuate fossero da imputare esclusivamente a valutazioni di carattere semantico, mentre quali altre fossero state imposte da esigenze di sincronia labiale, abbiamo deciso di fare riferimento, oltre alle suddette tre versioni cinematografiche, a quattro tra le più autorevoli versioni italiane disponibili in libreria. I testi dell’Amleto scelti sono: la versione di Lombardo, quella di Montale, Serpieri, nonché una versione cartacea dello stesso Masolino D’amico adattatore anche della pellicola diretta da Kenneth Branagh. Quest’ultimo traduttore, essendo appunto autore di entrambi in generi mediatici, ci aiuta oltremodo, a capire alcune delle dinamiche che si possono venire a creare durante il passaggio dall’inglese all’italiano.
Ad avvalorare alcune delle ipotesi formulate nel corso delle indagini sono state condotte, inoltre, due interviste di cui è disponibile il contributo video: la prima a Masolino d’Amico, professore di letteratura inglese all’Università di Roma3, e collaboratore di Franco Zeffirelli e quindi responsabile dei dialoghi italiani della sua pellicola. Una seconda intervista, invece, a Francesco Vairano, noto adattatore cinetelevisivo romano, membro AIDAC, e autore per il film di Branagh delle operazioni di adattamento, nonché direttore del doppiaggio dell’opera stessa.
File