ETD system

Electronic theses and dissertations repository

 

Tesi etd-09112013-160059


Thesis type
Tesi di laurea specialistica LC5
Author
DI BATTE, ALESSANDRA
URN
etd-09112013-160059
Title
Progettazione e sintesi di nuovi derivati piridin-3-carbossiammidici quali nuovi ligandi dei recettori cannabinoidi CB2 coinvolti in processi neuroinfiammatorori e nel cancro
Struttura
FARMACIA
Corso di studi
FARMACIA
Commissione
relatore Prof.ssa Manera, Clementina
relatore Prof. Macchia, Marco
Parole chiave
  • sintesi
  • chimica
Data inizio appello
09/10/2013;
Consultabilità
completa
Riassunto analitico
Tra i principi attivi della Cannabis, il Tetraidrocannabinolo (o THC) è il principio attivo responsabile dell’azione stupefacente dei preparati a base di Canapa e suoi derivati. Esso possiede effetti psicoattivi centrali ed effetti a livello periferico, entrambi sono dovuti al suo legame con specifici recettori cannabinoidi. Attualmente si conoscono due tipi di recettori cannabinoidi: il recettore CB1, ampiamente distribuito nelle cellule nervose del SNC e il recettore CB2 espresso principalmente a livello periferico nelle cellule immunocompetenti. La presenza di questi recettori per THC, negli anni, ha portato alla ricerca e all’identificazione di cannabinoidi endogeni noti come endocannabinoidi e i principali sono anandamide e arachidonilglicerolo. I recettori cannabinoidi insieme agli endocannabinoidi e agli enzimi responsabili della biosintesi e del catabolismo di questi ligandi, costituiscono il sistema endocannabinoide, un complesso sitema biochimico coinvolto in un gran numero di processi fisiologici. Dato che gli effetti psicoattivi del THC sono legati alla sola attivazione del recettore CB1 vari gruppi di ricerca che si occupano di "drug design and discovery", hanno mostrato un interesse sempre crescente verso lo sviluppo di potenti e selettivi CB2-agonisti privi degli effetti psicotropici centrali. Il recettore CB2 presenta, infatti, effetti neuroprotettivi e antiproliferativi. La sua attivazione comporta l’inibizione della produzione di mediatori infiammatori prodotti dalle cellule della microglia, l'inibizione dell’angiogenesi e induce apoptosi delle cellule tumorali bloccando la progressione di diversi tipi di tumori. Per queste ragioni un programma di ricerca, finalizzato allo studio di nuovi ligandi selettiivi per il recettore CB2, svolto nel laboratorio in cui ho condotto la mia tesi, aveva precedentemente sviluppato una serie di derivati aventi strutture A, B, C, e D che mostravano affinità e selettività verso il recettore CB2 interessato. Lo scopo della mia tesi è stato quello di introdurre modifiche a livello strutturale nei derivati D al fine di incrementare l'affinità, la selettività e l'attività sul recettore CB2. Ho sintetizzato quindi i composti E1, E2 ed E3 la cui affinità e selettività verrà valutata presso gruppi di ricerca.