ETD system

Electronic theses and dissertations repository

 

Tesi etd-09092016-103357


Thesis type
Tesi di laurea magistrale
Author
BERTOCCHI, ANDREA
URN
etd-09092016-103357
Title
Empatia: storia di un'idea, filosofica e scientifica.
Struttura
CIVILTA' E FORME DEL SAPERE
Corso di studi
FILOSOFIA E FORME DEL SAPERE
Commissione
relatore Prof. Pogliano, Claudio
correlatore Prof.ssa Fussi, Alessandra
Parole chiave
  • empatia
  • filosofia
  • psicologia
  • psicoanalisi
  • neuroscienze
Data inizio appello
26/09/2016;
Consultabilità
completa
Riassunto analitico
Indagato e approfondito dalle discipline più differenti, dalla filosofia alla psicologia, dall’estetica alle neuroscienze, il concetto di empatia rappresenta oggi uno dei temi più dibattuti in ambito accademico. Affonda le sue radici nel concetto di sympathy, sviluppato in modo particolare da David Hume e Adam Smith nel corso del Settecento; tuttavia raggiunge per la prima volta la sua maturazione definitiva a cavallo tra Ottocento e Novecento, quando in modo particolare Theodor Lipps e Edward B. Titchener pongono, rispettivamente l’Einfühlung e l’empathy, alla base delle proprie teorie psicologiche. Nel corso del Novecento, la fenomenologia e la psicoanalisi, sulla scia di quanto fatto dai loro padri fondatori, Edmund Husserl e Sigmund Freud, specificano ancor di più le caratteristiche tipiche del fenomeno empatico. Infine, nel corso degli anni Ottanta del Novecento, la scoperta dei neuroni specchio ad opera del gruppo di ricercatori di Parma, guidati da Giacomo Rizzolatti, favorisce ancor di più l’aumento degli studi sull’empatia, poiché molto spesso essi vengono considerati come la base neurofisiologica del fenomeno empatico stesso.
File