ETD system

Electronic theses and dissertations repository

 

Tesi etd-09092014-170452


Thesis type
Tesi di laurea specialistica LC5
Author
BRACALARI, MIRIAM
URN
etd-09092014-170452
Title
Smartphone: uno strumento per lo sviluppo di metodi per la misurazione dell'attivita antiossidante
Struttura
FARMACIA
Corso di studi
CHIMICA E TECNOLOGIA FARMACEUTICHE
Commissione
relatore Giorgi, Irene
correlatore Borghini, Alice
Parole chiave
  • Nessuna parola chiave trovata
Data inizio appello
08/10/2014;
Consultabilità
completa
Riassunto analitico
Gli smartphone sono strumenti con numerose applicazioni di utilizzo. Recentemente si stanno affermando come validi strumenti nella diagnostica chimica e clinica, per esempio come lettori di strisce reattive per analisi chimiche e biochimiche. Infatti, essendo dotati di foto/videocamera digitale ad alta risoluzione, possono catturare immagini ed analizzarle mediante software o applicazioni (“app”) appositamente sviluppate per elaborare l’informazione contenuta nelle immagini digitalizzate. Ciò consente il loro utilizzo in metodi di analisi chimica o biochimica basati su una variazione di immagine o di colore.<br><br>Gli antiossidanti sono sostanze chimiche o agenti fisici che rallentano o prevengono l’ossidazione di altre sostanze. Grazie a questa proprietà, il loro impiego è di fondamentale importanza nell’industria alimentare, cosmetica e farmaceutica. Di conseguenza, sono stati sviluppati numerosi metodi per la misurazione dell’attività antiossidante di materie prime o di prodotti finiti farmaceutici, alimentari, cosmetici. Tra questi metodi, i principali sono di tipo colorimetrico, vale a dire sfruttano la variazione di colore che si sviluppa a seguito della reazione di uno specifico reagente con la sostanza antiossidante. Tale variazione di colore è quindi associata all’attività antiossidante della sostanza in esame e, solitamente, viene rivelata e quantificata mediante l’uso di spettrofotometri operanti a lunghezze d’onda desiderate. Tuttavia, questi metodi spettrofotometrici presentano alcune limitazioni, per esempio la difficoltà di analizzare campioni di sostanze in forma solida o semisolida o che si presentano in fasi multiple, oltre al fatto che gli spettrofotometri hanno un costo relativamente elevato.<br><br>Scopo di questa tesi è stato quindi valutare se uno strumento comune, relativamente poco costoso e di semplice utilizzo quale uno smartphone potesse risultare utile nello sviluppo di un metodo per la misurazione dell’attività antiossidante di sostanze.<br><br>Per raggiungere questo scopo sono stati sviluppati protocolli di saggi di attività antiossidante basati sia sulla variazione di colore del radicale libero difenilpicrilidrazide (DPPH) sia sulla variazione di colore del reattivo per la misurazione della capacità antiossidante di riduzione di ioni rameici (CUPRAC). La variazione di colore registrata come immagine digitalizzata con l’uso di uno smartphone è stata successivamente analizzata mediante un software di elaborazione di immagini. Tali protocolli di analisi di attività antiossidante sono stati applicati a campioni liquidi, solidi, semisolidi o presenti in fasi multiple. Inoltre, è stato sviluppato un metodo di saggio di permeabilità di membrane artificiali parallele (PAMPA) per la valutazione del bioassorbimento intestinale di principi attivi antiossidanti.<br><br>I metodi per la misurazione dell’attività antiossidante consistenti nella cattura di immagini mediante smartphone e loro successiva analisi con l’uso di software di elaborazione di immagini sono risultati essere caratterizzati da un’ottima sensibilità. Inoltre la loro semplicità, versatilità ed i costi contenuti rappresentano ulteriori vantaggi rispetto ai classici metodi che prevedono l’uso di uno spettrofotometro.<br><br>In conclusione, gli smartphone possono essere utilizzati per lo sviluppo di metodi per la misurazione dell’attività antiossidante molto più economici, semplici e versatili rispetto ai classici metodi che utilizzano spettrofotometri. I risultati ottenuti in questo lavoro di tesi lasciano prevedere che in un prossimo futuro potranno essere disponibili software o applicazioni per numerosi saggi chimici colorimetrici quali i saggi per la misurazione dell’attività antiossidante.
File