ETD system

Electronic theses and dissertations repository

 

Tesi etd-09082019-123935


Thesis type
Tesi di laurea magistrale
Author
CALDARELLA, SILVIA
URN
etd-09082019-123935
Title
Malattia da reflusso gastroesofageo ed eccesso ponderale: evidenze dalla letteratura scientifica e possibili strategie terapeutiche
Struttura
FARMACIA
Corso di studi
SCIENZE DELLA NUTRIZIONE UMANA
Supervisors
relatore Prof. de Bortoli, Nicola
relatore Prof. Bellini, Massimo
Parole chiave
  • malattia da reflusso gastroesofageo (MRGE)
  • reflusso gastroesofageo
  • eccesso ponderale
  • strategie terapeutiche
Data inizio appello
02/10/2019;
Consultabilità
Secretata d'ufficio
Riassunto analitico
La malattia da reflusso gastro-esofageo (MRGE) è una “condizione” che si sviluppa quando il reflusso dei contenuti gastrici causa problemi, sintomi o complicanze. Tale patologia rappresenta la più comune affezione del tratto superiore del canale alimentare in tutto l’emisfero occidentale e interessa circa il 40% della popolazione.
Tale patologia si può rappresentare con un Iceberg.
Le strutture che anatomicamente ci difendono da tali patologia sono: il LES (lo sfintere esofageo inferiore) un segmento di 3-4 cm con muscolatura circolare posto sotto il diaframma, le fibre muscolari circolari in condizioni di riposo rimangono contratte ed impediscono la risalita di cibo, mentre si rilassano durante la deglutizione, l’eruttazione ed il vomito. Poi c’è il diaframma crurale che fa da sfintere esterno, rafforzando la zona ad alta pressione della giunzione gastro-esofagea. Poi c’è la valvola apicale anatomica, situata nello stomaco prossimale e formata da fibre muscolari gastriche.
La diagnosi viene fatta su base della sola anamnesi, poi viene prescritta terapia, se questa non funziona si prosegue con accertamenti.
L’attivazione del reflusso gastro-esofageo è favorita da alimenti come il caffè, la cioccolata, cibi piccanti e agrumi. Inoltre si sostiene che le abitudini alimentari possono contribuire al rischio di sviluppare MRGE attraverso il loro effetto sul peso corporeo.
Qualora però sia stata diagnosticata una condizione cronica come la MRGE, l’uso del succo di limone o di altri singolo rimedi non sarà più sufficiente, e sarà necessario il repentino e accurato adeguamento di tutta una dieta. Ogni condizione deve essere opportunamente trattata con l’ausilio di specifici alimenti e modalità di cottura adeguate. Una dieta opportuna per una condizione del genere è proprio quella ipocalorica con un adeguato apporto di fibre.
File