logo SBA

ETD

Digital archive of theses discussed at the University of Pisa

 

Thesis etd-09052023-111338


Thesis type
Tesi di laurea magistrale LM5
Author
GIANFRANCESCHI, LORENZO
URN
etd-09052023-111338
Thesis title
Il Battistero di San Giovanni di Pisa. Applicazione della metodologia HBIM per lo sviluppo di uno strumento digitale di supporto alla diagnosi strutturale
Department
INGEGNERIA DELL'ENERGIA, DEI SISTEMI, DEL TERRITORIO E DELLE COSTRUZIONI
Course of study
INGEGNERIA EDILE-ARCHITETTURA
Supervisors
relatore Prof.ssa De Falco, Anna
relatore Arch. Martino, Massimiliano
relatore Ing. Bartolini, Giada
controrelatore Prof.ssa Ladiana, Daniela
Keywords
  • diagnosi strutturale
  • hbim
  • bim
  • Pisa
  • battistero
Graduation session start date
21/09/2023
Availability
Withheld
Release date
21/09/2093
Summary
La necessità di salvaguardare il patrimonio storico-architettonico si scontra, spesso, con un’organizzazione delle informazioni che non consente di maturare, se non in tempi sconvenientemente lunghi, una visione d’insieme delle stesse.
Nemmeno i sistemi informativi generalmente utilizzati dai gestori e dagli enti di tutela, seppur di concezione relativamente moderna, riescono ad assolvere alla funzione di contenere in maniera completa tutte le informazioni che di un bene culturale descrivono un dato aspetto.
A causa della mancanza di indizi o della difficoltà di metterli assieme, risulta complicato diagnosticare eventuali patologie strutturali legate a un edificio storico, con conseguenti rischi legati alla fruibilità dello stesso.
In questo contesto, il Building Information Modeling (BIM) nella sua versione rivolta ai beni culturali (Heritage BIM/HBIM), si pone come uno strumento capace di adempiere in modo efficace tale proposito, consentendo la creazione di uno spazio tridimensionale capace di contenere e organizzare tutte le informazioni disponibili a livello strutturale.
Il presente lavoro di tesi si inserisce all’interno del Piano Straordinario Nazionale di Monitoraggio e Conservazione dei Beni Culturali Immobili, attuato attraverso un accordo di collaborazione tra l’Università di Pisa e il Ministero della Cultura.
Come caso studio è stato selezionato il battistero di San Giovanni di Pisa, edificio ultracentenario caratterizzato da una inimitabile complessità compositiva e dalla notevole quantità di informazioni utili ai fini della diagnosi strutturale, derivanti dall’evidente quadro fessurativo, dalla presenza di strumenti di monitoraggio attestanti i movimenti compiuti del fabbricato in dati periodi e dall’esecuzione di prove in situ effettuate allo scopo di indagare il sottosuolo, dal sistema di fondazione al terreno adiacente.
Sulla base di queste informazioni, il presente lavoro di tesi si pone l’obiettivo di sviluppare uno strumento digitale di supporto alla diagnosi strutturale.
Il lavoro svolto può essere suddiviso in due parti principali. Una prima fase è stata volta alla creazione di modelli tridimensionali a differente grado di dettaglio, al fine di valutare quale fosse quello più idoneo ad essere arricchito con le informazioni relative all’ambito di interesse. La seconda fase si è concentrata sulla creazione di uno strumento HBIM di supporto alla diagnosi strutturale, a partire dal trasferimento delle geometrie precedentemente ottenute fino all’inserimento delle informazioni e alla loro organizzazione.
File