logo SBA

ETD

Digital archive of theses discussed at the University of Pisa

 

Thesis etd-09052019-155155


Thesis type
Tesi di laurea magistrale LM5
Author
CALI', GIOVANNI
URN
etd-09052019-155155
Thesis title
LA DISCIPLINA DEL LICENZIAMENTO INDIVIDUALE DOPO IL JOBS ACT
Department
GIURISPRUDENZA
Course of study
GIURISPRUDENZA
Supervisors
relatore Prof. Mazzotta, Oronzo
Keywords
  • licenziamento individuale
  • jobs act
Graduation session start date
07/10/2019
Availability
Withheld
Release date
07/10/2089
Summary
Lo scopo di questo lavoro di tesi è quello di analizzare la disciplina del licenziamento individuale prevista dal d.lgs.23/2015 che, sulla scia del percorso di flexicurity intrapreso dall’Europa, ha agito sia sul fronte della sicurezza dei lavoratori che su quello della flessibilità in uscita. Sul primo fronte vengono introdotte le garanzie del reddito attraverso ammortizzatori nei casi di perdita del posto di lavoro, le politiche attive per cercare di dare un opportunità di ricollocamento al lavoratore che perde il posto di lavoro e, inoltre, viene assegnato allo Stato un ruolo centrale sia nella fase temporanea di sostegno del reddito, che in quella della ricerca da parte del lavoratore di un nuovo lavoro. Sul fronte della flessibilità in uscita, invece, il d.lgs. 23/2015 introduce un sistema di tutele, in caso di licenziamento illegittimo, che si fonda sulla ancor più marcata marginalizzazione della tutela reintegratoria, rispetto al novellato art. 18, a fronte di una più ampia tutela indennitaria. Tale disciplina viene applicata ai nuovi assunti, a partire dal 7 marzo 2015 (data di entrata in vigore del decreto), con contratto a tempo indeterminato “a tutele crescenti”. La disciplina viene infine esaminata tenendo conto delle più recenti modifiche normative introdotte dal d.l. 87/2018, il c.d. Decreto Dignità, e avutesi a seguito della sentenza n. 194/2018 della Corte Costituzionale.
File