ETD system

Electronic theses and dissertations repository

 

Tesi etd-09042013-103034


Thesis type
Tesi di laurea magistrale LM5
Author
VESPI, GAIA MARIA
URN
etd-09042013-103034
Title
Valutazione dell'efficacia di una nuova soluzione a base di Fentanyl transdermico per la gestione del dolore perioperatorio in corso di chirurgie ortopediche nel cane
Struttura
SCIENZE VETERINARIE
Corso di studi
MEDICINA VETERINARIA
Commissione
controrelatore Dott. Giorgi, Mario
correlatore Dott.ssa Briganti, Angela
relatore Prof.ssa Breghi, Gloria
Parole chiave
  • cane
  • chirurgia neurologica e ortopedica
  • fentanyl transdermic
  • perioperative pain
  • neurological and orthopedic surgery
  • dolore perioperatorio
  • fentanyl transdermico
  • dog
Data inizio appello
20/09/2013;
Consultabilità
completa
Riassunto analitico
Riassunto<br><br>Obiettivo- valutazione dell’effetto analgesico dopo somministrazione transdermica di fentanyl per il controllo del dolore intra- e post-operatorio in cani sottoposti a chirurgie ortopediche. <br>Materiali e Metodi- lo studio è stato effettuato su 12 cani di varie razze ed età, clinicamente sani, sottoposti a chirurgie neurologiche e ortopediche. Tutti i soggetti sono stati premedicati per via transdermica con fentanyl a 2,6 mg/kg 4 ore prima dell’inizio dell’anestesia. Durante queste 4 ore sono stati monitorati i valori di frequenza cardiaca (FC), frequenza respiratoria (FR), pressione arteriosa media (PAM) e temperatura (T°). I pazienti sono stati indotti con propofol EV e mantenuti con isofluorano in ossigeno. Durante l’anestesia e la chirurgia, oltre ai parametri di FC, FR, PAM e T° sono stati monitorati i seguenti valori basali: EtCO2, SpO2, EtIso ogni cinque minuti. In caso di aumento del 20% dei parametri cardiovascolari, è stato somministrato fentanyl EV. Alla fine della chirurgia sono stati indicati i seguenti tempi: ripresa del riflesso palpebrale, estubazione, sollevamento testa, decubito sternale e stazione quadrupedale. Nel post operatorio è stato valutato il dolore con scala del dolore Glasgow ogni 2 ore per le prima 8 ore, e ogni 4 ore per le successive 40 ore. In caso di punteggio ≥ a 5-6 i soggetti sono stati trattati con metadone a 0,1 mg/kg EV.<br>Risultati-. Il propofol utilizzato per l’induzione è stato in media 5,3±2,1 mg/kg. Durante la chirurgia 3 cani su 12 hanno richiesto una analgesia aggiuntiva con fentanyl. Otto cani su 12 cani hanno richiesto una ventilazione controllata. Tre soggetti su dodici hanno ricevuto un’infusione di dopamina per mantenere una pressione arteriosa superiore a 60 mmHg. I tempi medi di estubazione, di comparsa di riflessi palpebrali, movimenti della testa, decubito sternale e stazione quadrupedale sono stati rispettivamente di: 8,25±7,78 minuti, 17,73±12,48 minuti, 20,85±13,73 minuti, 69,14±69,4 minuti, 109,6±108,8 minuti; un soggetto ha presentato un elevato grado di sedazione sia prima che dopo l’anestesia. Un soggetto ha richiesto una rescue analgesia nel postoperatorio effettuata con una unica somministrazione di metadone. Una lieve ipotermia è stata registrata nell’immediato postoperatorio in quasi tutti i pazienti. Due casi hanno mostrato una lieve ritenzione urinaria e riduzione dell’ingestione di cibo ed acqua.<br>Conclusioni-questo studio ha dimostrato che la sola somministrazione transdermica di Recuvyra alla dose di 2.6 mg/kg 4 ore prima di un intervento chirurgico neurologico o ortopedico è sufficiente a garantire un’azione analgesica nel periodo postoperatorio ma può non essere sufficiente per il periodo intraoperatorio.<br><br>ABSTRACT<br><br>Objective-evaluation of the analgesic effectiveness of transdermal fentanyl solution for intra- and postoperative pain control during neurologic and orthopedic surgery in dogs<br>Material and Methods-twelve healthy dogs of various breed and ages undergoing neurologic and orthopedic surgery were enrolled in this study. Dogs were premedicated with 2.6 mg/kg transdermic fentanyl solution 4 hours before the induction of anaesthesia. During this four hours heart rate (HR), respiratory rate (RR), mean arterial pressure (MAP) and temperature (T°) were monitored each hour. The patients were induced with propofol EV and maintained with isofluorane in oxygen. During anaesthesia and surgery, in addition to the parameter of HR, RR, MAP and T°, EtCO2, SpO2, EtIso were monitored every five minutes following baseline values. In the event of a 20% increase in cardiovascular parameter, fentanyl EV was administered. At the end of surgery the following recovery times were recorded: blink reflex, extubation, head lift, sternal recumbency and standing position. In the postoperative phase pain was assessed with the Glasgow pain scale every 2 hours for the first 8 hours and and every 4 hours for the next 40 hours. In the case of score ≥ 5-6 subjects were treated with methadone to 0.1 mg / kg IV.<br>Results- Mean induction dose of propofol was 5.3±2.1 mg/kg. During the surgery 3 cases required rescue analgesia with fentanyl. Eight dogs received controlled mechanical ventilation. Three dogs received dopamine as agent for the MAP pressure maintenance. The mean recovery time recorded were 8.25±7.78 minutes for the blinking reflex, 17.73±12.48 minutes for the extubation, 20.85±13.73 minutes for the head lift, 69.14±69.4 minutes for the sternal recumbency and 109.6±108.8 minutes for the standing position. One dogs required a rescue analgesia with methadone in the postoperative period. A light hypothermia was assessed in the early postoperative phase in all the patients. In two cases urinary retention and food and water intake reduction was recorded. <br>Conclusions- this study has shown that the only transdermal administration of Recuvyra at 2.6 mg / kg 4 hours before a neurological or orthopedic surgery is sufficient to ensure an analgesic in the postoperative period, whereas it could not be completely sufficient for the management of the intraoperative pain. <br>
File