ETD system

Electronic theses and dissertations repository

 

Tesi etd-09042008-231405


Thesis type
Tesi di laurea specialistica
Author
CORSI, MARTINA
URN
etd-09042008-231405
Title
Disturbo d'Ansia di Separazione dell'Adulto:aspetti neurobiologici e studio di polimorfismi del gene del TSPO
Struttura
MEDICINA E CHIRURGIA
Corso di studi
MEDICINA E CHIRURGIA
Commissione
Relatore Prof. Cassano, Giovanni Battista
Parole chiave
  • neurosteroidi
  • TSPO
  • ossitocina
  • Disturbo d'Ansia di Separazione dell'Adulto
Data inizio appello
25/09/2008;
Consultabilità
completa
Riassunto analitico
Analisi delle recenti acquisizioni in merito all’eziologia del Disturbo d’Ansia di Separazione dell’Adulto, con particolare riferimento ai modelli animali comprovanti i ruoli chiave dell’ossitocina(OT) e dei neurosteroidi (più precisamente dell’allopregnenolone) nella neurobiologia del disturbo. <br>In particolare si è dato rilevanza a due aspetti.<br>In primo luogo all’azione di tali ormoni a livello amigdaloideo, laddove l’amigdala risulta essere la struttura neuroanatomica primariamente coinvolta nei comportamenti affiliativi.<br>In secondo luogo all’interazione esistente proprio tra questi due ormoni; ovvero sia, è stata riscontrata un’azione modulatoria dell’allopregnenolone sulla secrezione ipotalamica di ossitocina, azione che tra l’altro si modifica nel corso della crescita.<br>Fa seguito a queste osservazioni, circa la neurobiologia del Disturbo d’Ansia di Separazione, uno studio di genotipizzazione svolto dall’Unità Psichiatrica del Dipartimento di Psichiatria, Neurobiologia, Farmacologia e Biotecnologie dell’Università di Pisa.<br>In tale studio sono state analizzate le varianti alleliche del gene del TSPO, canale di membrana per il trasporto intramitocondriale di colesterolo necessario alla sintesi dei neurosteroidi. <br>Al fine di valutare se i cambiamenti amminoacidici: Ala147Thr e Arg162His, corrispondenti ai due polimorfismi genetici del TSPO: 439G&gt;A e 485G&gt;A, possano essere relazionati con una maggiore predisposizione a sviluppare il Disturbo D’ansia di Separazione.<br>I risultati ottenuti hanno evidenziato che la variante allelica A439, già in condizione eterozigotica, potrebbe essere un fattore di rischio per lo sviluppo del Disturbo d’Ansia di Separazione. Inoltre le analisi fatte sia sull’aplotipo che sul diplotipo confermano il potenziale fattore di rischio anche per l’aplotipo A439 G485.<br><br><br>
File