logo SBA

ETD

Digital archive of theses discussed at the University of Pisa

 

Thesis etd-09032023-224618


Thesis type
Tesi di laurea magistrale LM5
Author
CATALUCCI, FRANCESCO
URN
etd-09032023-224618
Thesis title
I poteri amministrativi straordinari nella gestione delle emergenze
Department
GIURISPRUDENZA
Course of study
GIURISPRUDENZA
Supervisors
relatore Prof. Fioritto, Alfredo
Keywords
  • poteri amministrativi straordinari
  • rischio
  • emergenza
  • potere di ordinanza
  • codice della protezione civile
  • ponte morandi
Graduation session start date
24/09/2023
Availability
Withheld
Release date
24/09/2093
Summary
L'elaborato esamina le diverse declinazioni del potere amministrativo straordinario, analizzando la struttura, la forma, i contenuti e i limiti del diritto dell’emergenza, in un’epoca segnata dalla sua progressiva affermazione. In particolare, il diritto emergenziale è stato analizzato nel quadro della società dell’incertezza e del rischio: è infatti proprio l’incremento - effettivo o soltanto percepito – del rischio ad aver integrato il momento di genesi di risposte – anche emergenziali - approntate dagli ordinamenti per dare risposta ad una crescente domanda di sicurezza collettiva. Nel primo capitolo, l’analisi ha preso le mosse dai principali contributi sociologici in materia; si sono poi descritte le principali posizioni dottrinali sullo stato di eccezione, definiti gli elementi costitutivi di cui si dovrebbe comporre il concetto giuridico di emergenza ed esaminati gli istituti emergenziali presenti nella Costituzione Italiana e in alcune costituzioni europee. In questa cornice, si è dato conto anche del progressivo affermarsi di ulteriori principi di matrice europea, quali il principio di prevenzione e di precauzione.
Il secondo capitolo, partendo dalla mappatura normativa dei poteri amministrativi straordinari (poteri commissariali, atti necessitati e ordinanze contingibili e urgenti) e delineando i loro limiti e le loro principali caratteristiche, ricostruisce le fasi del processo decisionale che deve essere compiuto dalle Amministrazioni nell’emanazione dei provvedimenti che da tali poteri discendono.
Il terzo capitolo è infine dedicato all’analisi dell’organizzazione dell’emergenza sub specie del “Sistema di Protezione civile” che, partendo dalla prevenzione ed arrivando al superamento dell’emergenza e alla ricostruzione, vede il suo fulcro nella gestione dell’emergenza. Tale sistema, recentemente riformato ad opera del d.lgs. n. 1/2018 (c.d. Codice della Protezione civile) e successive integrazioni, è analizzato – anche in ottica comparata - relativamente alle relazioni intercorrenti fra i vari soggetti pubblici e privati che lo compongono e in relazione agli atti – le ordinanze – che più di ogni altro caratterizzano l’operato della Protezione civile. Nel farlo, è stata analizzata anche la gestione dell’emergenza derivante dal crollo del c.d. Ponte Morandi di Genova, quale primo banco di prova della nuova normativa di Protezione civile.
File