ETD system

Electronic theses and dissertations repository

 

Tesi etd-09022016-174703


Thesis type
Tesi di laurea magistrale LM5
Author
MANFREDI, ANDREA
URN
etd-09022016-174703
Title
La responsabilità oggettiva tra dogmatica e politica criminale
Struttura
GIURISPRUDENZA
Corso di studi
GIURISPRUDENZA
Commissione
relatore Prof. Gargani, Alberto
Parole chiave
  • responsabilità oggettiva
  • reati aberranti
  • preterintenzione
  • delitti aggravati dall'evento
  • colpevolezza
Data inizio appello
19/09/2016;
Consultabilità
parziale
Data di rilascio
19/09/2019
Riassunto analitico
L&#39;elaborato si propone la finalità di affrontare la tematica della responsabilità oggettiva sotto molteplici punti di vista.<br><br>In primo luogo, verranno tracciati i profili distintivi tra la categoria dogmatica della colpevolezza e il principio «nulla poena sine culpa»; saranno poi esaminate la concezione psicologica e la concezione normativa della colpevolezza e verranno altresì analizzati i rapporti che il principio di colpevolezza intrattiene con le finalità preventive della pena e con le esigenze garantistiche proprie di uno stato di diritto.<br><br>Saranno poi esaminati i possibili criteri volti a classificare le diverse forme di responsabilità oggettiva (responsabilità oggettiva rispetto all&#39;evento e rispetto agli elementi del fatto diversi dall&#39;evento; fictio iuris e presunzioni di colpevolezza; responsabilità oggettiva espressa e occulta).<br><br>L&#39;indagine si focalizzerà poi sul principio costituzionale di personalità della responsabilità penale, analizzando i lavori preparatori e tracciando un quadro complessivo dell&#39;evoluzione della giurisprudenza costituzionale.<br><br>Seguirà un breve excursus storico volto a ripercorrere, in senso diacronico, le diverse concezioni che la dottrina ha elaborato per legittimare o limitare la previsione di forme di responsabilità oggettiva legate al canone del versari in re illicita.<br><br>Verranno infine esaminate le diverse fattispecie, previste dall&#39;ordinamento positivo, suscettibili di realizzare forme di responsabilità oggettiva: da un lato saranno raffrontate, in chiave dogmatica, le diverse ricostruzioni elaborate dalla dottrina a proposito delle singole fattispecie criminose; dall&#39;altro verrà tracciato un quadro sintetico dell&#39;evoluzione della giurisprudenza di legittimità, con particolare riferimento all&#39;omicidio preterintenzionale e alla fattispecie di morte o lesioni come conseguenza di altro delitto. Un ultimo profilo riguarderà infine le prospettive di riforma.<br><br>***<br><br>The purpose of this work is to examine the theme of the objective responsibility under several points of view.<br><br>First of all, we will analyze the differences between the dogmatic category of «mens rea» and the principle «nulla poena sine culpa»; we will study, in comparative terms, the psychologist theory of «mens rea» and the normative theory, and we will examine the relations that the principle of «mens rea» entertain with the preventive aims of the punishment and the needs of protection which characterize a state of law.<br><br>Then, we will analyze the possible criteria for classifying the different forms of objective responsibility (objective responsibility as regards with the event and as regards with the others elements of the fact; «fictio iuris» and presumptions of «mens rea»; obvious and hidden objective responsibility).<br><br>This paper will focus on the constitutional principle of the personality of the criminal responsibility, analyzing the shorthand reports and the evolution of the constitutional jurisprudence.<br><br>An historical excursus will try to explore, in a diachronic way, the different conception which the doctrine had been elaborated for approving or restricting the presence, in the criminal system, of forms of objective responsibility, which are connected with the principle of «versari in re illicita».<br><br>Finally, we will examine the several offences which can realize forms of objective responsibility: we will compare the several points of view of the doctrine and we will consider the evolution of the jurisprudence, in particular about the «over the intention» murder and the offence of &#34;death of damages as a consequence of another crime&#34;. We will also consider the prospective of reform.
File