ETD system

Electronic theses and dissertations repository

 

Tesi etd-08302017-110148


Thesis type
Tesi di laurea specialistica LC6
Author
DELLA BARTOLA, IRENE
URN
etd-08302017-110148
Title
Monitoraggio fisiologico peri-operatorio in chirurgia bariatrica. Metodiche e implicazioni cliniche
Struttura
RICERCA TRASLAZIONALE E DELLE NUOVE TECNOLOGIE IN MEDICINA E CHIRURGIA
Corso di studi
MEDICINA E CHIRURGIA
Commissione
relatore Prof. Palombo, Carlo
Parole chiave
  • BRS
  • monitoraggio
  • sistema nervoso autonomo
  • chirurgia bariatrica
  • BPV
  • HRV
Data inizio appello
19/09/2017;
Consultabilità
parziale
Data di rilascio
19/09/2020
Riassunto analitico
Introduzione<br>Il sistema nervoso autonomo gioca un ruolo importante nella risposta agli stimoli che possono modificare l’omeostasi dell’organismo. Una sua disfunzione può complicare il decorso perioperatorio nel paziente chirurgico, influenzandone morbilità e mortalità.<br>La misura della variabilità della frequenza cardiaca (heart rate variability o HRV) costituisce una finestra facilmente accessibile sull’attività autonomica poiché riflette l’equilibrio del sistema nervoso autonomo nel regolare il battito cardiaco.<br>Per misurare l’HRV sono necessarie registrazioni continue dell’intervallo R-R e un software dedicato. Il Task Force © Monitor (CNSystem, Graz) utilizzato durante il lavoro di tesi è in grado di misurare anche la variabilità della pressione sanguigna (blood pressure variability o BPV) e la sensibilità barocettiva (baroreceptor sensitivity o BRS). <br>Obiettivo<br>Scopo di questa tesi è quello di studiare il sistema nervoso autonomo di pazienti obesi durante interventi di chirurgia bariatrica laparoscopica, in modo integrato, studiando le variazioni di HRV, BPV e BRS.<br>Materiali e Metodi<br>Sono stati studiati 10 pazienti obesi sottoposti a chirurgia bariatrica (30% maschi; età: 42±12 anni; indice di massa corporea: 48,6±8,5 kg/m2). È stata effettuata una registrazione basale prima dell’intervento ed un monitoraggio continuo durante l’intervento suddiviso in diversi tempi: ingresso in sala, induzione dell’anestesia, induzione dello pneumoperitoneo, desufflazione dello pneumoperitoneo, risveglio. <br>Risultati<br>Il parametro LFnu-RRI (variabilità dell’intervallo R-R di bassa frequenza normalizzato, espressione della regolazione barorecettoriale-mediata data dal contributo di scarica parasimpatica e simpatica) diminuisce progressivamente durante l’intervento, mentre aumenta progressivamente il parametro HFnu-RRI (variabilità dell’intervallo R-R di alta frequenza normalizzato, espressione del tono parasimpatico), compatibile con un’analgesia adeguata durante tutto il periodo intraoperatorio.<br>Analogo andamento si osserva per i parametri LFnu-sBP e HFnu-sBP relativi alla variabilità della pressione sistolica.<br>Non si riscontrano variazioni nel power totale del HRV, del BPV o alterazioni del BRS.<br>Conclusioni<br>Dai risultati ottenuti è possibile concludere che l’intervento laparoscopico in chirurgia bariatrica si associa generalmente a stabilità neurovegetativa intraoperatoria. <br>Il monitoraggio non invasivo del sistema nervoso autonomo può rientrare in casistiche selezionate nel monitoraggio del paziente chirurgico, al fine di aumentare la sicurezza intraoperatoria. <br><br><br><br>
File