ETD system

Electronic theses and dissertations repository

 

Tesi etd-08282015-154603


Thesis type
Tesi di laurea magistrale LM5
Author
ROCCA, ERICA
URN
etd-08282015-154603
Title
Atelettasia polmonare: confronto fra indici di ossigenazione e Tac polmonare
Struttura
SCIENZE VETERINARIE
Corso di studi
MEDICINA VETERINARIA
Commissione
relatore Dott.ssa Briganti, Angela
correlatore Dott.ssa Tayari, Hamaseh
controrelatore Prof.ssa Citi, Simonetta
Parole chiave
  • F-shunt
  • indici ossigenazione
  • atelettasia
  • anestesia
  • cane
Data inizio appello
18/09/2015;
Consultabilità
completa
Riassunto analitico
Obiettivo- valutazione del grado di atelettasia polmonare in pazienti sottoposti ad anestesia generale con isofluorano e ossigeno al 100%, mediante TAC (tomografia assiale computerizzata) e indici di ossigenazione OCI (oxygen content index) ed OTI (oxygen tension index).<br>Materiali e Metodi – lo studio è stato effettuato su 20 cani di varie razze ed età, clinicamente sani, sottoposti a TAC total body. Tutti i cani sono stati sottoposti a visita clinica esami biochimici ed emogasanalisi arterioso prima della premedicazione. In seguito i soggetti sono stati premedicati per via endovenosa con 5mcg/kg di fentanyl e indotti con propofol all’1% per via endovenosa per poi essere mantenuti in anestesia generale con isofluorano in ossigeno al 100%. Subito dopo l’induzione sono stati sottoposti aduna prima scansione toracica che è stata ripetuta dopo almeno 20 minuti dall’induzione dell’anestesia generale; in corrispondenza di tali scansioni sono state effettuate le indagini emogasanalitiche. La valutazione del grado di areazione polmonare è stata effettuata attraverso metodo analitico ROI (Region of interest).<br>Risultati – I dati relativi all’emogas hanno evidenziato differenze significative tra i tempi per i seguenti parametri: pH, PaCO2, PaO2, Hb ed SpO2. L’analisi statistica degli indici di ossigenazione ha evidenziato differenze significative solo per l’F-shunt, [P(A-a)O2] e PAO2. L’analisi statistica dei valori di ROI ha evidenziato differenze significative tra tutti i valori registrati a T0 vs quelli registrati a T1 per tutte le sezioni apicali e medie, mentre per la sezione caudale è risultata significativa la differenza della sezione sx dorsale.<br>Conclusioni – L’F-shunt ha dimostrato essere l’indice di ossigenazione più veritiero per la valutazione dello shunt calcolato anche nella specie canina.<br>
File