ETD system

Electronic theses and dissertations repository

 

Tesi etd-08272015-104442


Thesis type
Tesi di laurea specialistica LC5
Author
CIARDI, MARTA
URN
etd-08272015-104442
Title
Vegf e infiammazione nel paziente oncologico canino.
Struttura
SCIENZE VETERINARIE
Corso di studi
MEDICINA VETERINARIA
Commissione
relatore Prof.ssa Marchetti, Veronica
correlatore Dott. Pierini, Alessio
Parole chiave
  • VEGF fattore di crescita dell’endotelio vascolare
  • cane
  • proteina C reattiva
  • angiogenesi tumorale
  • infiammazione
Data inizio appello
18/09/2015;
Consultabilità
parziale
Data di rilascio
18/09/2018
Riassunto analitico
L’angiogenesi rappresenta uno dei processi centrali nella progressione neoplastica, infatti la formazione di nuovi vasi favorirebbe la diffusione di cellule tumorali ai vari organi. L’angiogenesi tumorale coinvolge numerose citochine e fattori di crescita, tra cui il Vascular endothelial growth factor (VEGF), uno dei più potenti mitogeni che stimola i recettori presenti sulle cellule endoteliali vascolari. Ad oggi, il VEGF in oncologia veterinaria è considerato soltanto marker di angiogenesi mentre in umana abbiamo già dati che correlano VEGF e infiammazione. L’obiettivo di questo lavoro è capire se nei nostri casi oncologici il VEGF sierico correli con altri parametri infiammatori evidenziabili nel paziente. In questo studio sono stati inclusi 41 pazienti canini oncologici, valutati al momento della diagnosi T(0) per VEGF, CRP e altri 6 parametri ematobiochimici. I risultati hanno evidenziato un valere di CRP &gt;0,3 mg/dL nell’87% dei soggetti. Nei cani neoplastici con infiammazione conclamata, leucociti, neutrofili, proteine totali, albumina, albumina/globuline, CRP e VEGF rivelano concentrazioni differenze significative rispetto ai soggetti oncologici non infiammatori. Il VEGF sierico nei pazienti patologici non neoplastici è aumentato significativamente rispetto ai neoplastici e al gruppo di controllo dei sani (p=0,0001). Inoltre è emersa una correlazione negativa tra VEGF e piastrine (p= 0,015, r= -0,385) e positiva tra VEGF e neutrofili (p= 0,0003, r= 0,55). La valutazione del VEGF, ha evidenziato la possibilità che anche in veterinaria possa avere un significato di marker infiammatorio.<br><br>The angiogenesis is a well-established aspect of cancer biology and is considered the main process in cancer progression. Cancer-associated neo-angiogenesis allows spreading of cancer cells to distant sites. Several growth factors and cytokines participate in angiogenesis. Vascular endothelial growth factor (VEGF) is a potentangiogenic agent that acts as a specific mitogen for vascular endothelial cells through specific cell surface receptors.<br>In human oncology, the VEGF is considered an inflammatory marker rather than an angiogenic marker. However, in Veterinary Medicine is still considered as an angiogenic marker. The aim of this study was to investigate if serum VEGF in dogs with cancer could be used as an inflammatory marker. 41 dogs were enrolled in this study. Serum VEGF, serum CRP, white blood cells, neutrophils, thrombocytes, serum albumin, total protein and albumin-globulin ratio were evaluated at the time of diagnosis. . The results showed an increased concentration of CRP in 87% of dogs. Serum VEGF in dogs with cancer and concurrent inflammation was increased compared to dogs with cancer and no concurrent inflammation. In dogs with non-neoplastic pathology, serum VEGF was significantly increased compared to neoplastic and healthy dogs (p= 0.0001). A positive correlation between serum VEGF and neutrophil count was found (p = 0.0003, r = 0.55). VEGF has a potential clinical utility, as a inflammatory marker, also in Veterinary Medicine.<br>
File