ETD system

Electronic theses and dissertations repository

 

Tesi etd-08262008-112010


Thesis type
Tesi di laurea specialistica
Author
PETRACCA, CARLO MICHELE
URN
etd-08262008-112010
Title
LA MISURAZIONE DEL RISCHIO DI LIQUIDITA': APPROCCI TEORICI E STRUMENTI OPERATIVI
Struttura
ECONOMIA
Corso di studi
FINANZA AZIENDALE E MERCATI FINANZIARI
Supervisors
Relatore Prof.ssa Orsi, Franca
Parole chiave
  • liquidity risk
  • liquidity risk assessment
  • VaR
  • L-VaR
  • coherent risk measures
  • misure coerenti di rischio
  • misure di rischio di liquidità
  • rischio di liquidità
Data inizio appello
07/10/2008;
Consultabilità
Parziale
Data di rilascio
07/10/2048
Riassunto analitico
Scopo del lavoro è di descrivere le principali problematiche connesse alla misurazione del rischio di liquidità ed esporre le proposte più significative a riguardo riscontrate nella letteratura. Entrando nello specifico della struttura dell’elaborato, il Capitolo 1 si dedica al necessario discorso preliminare sulla natura del fenomeno liquidità e del rischio ad esso connesso, sulle dimensioni che gli sono riconosciute in letteratura, e sui meccanismi che ne presiedono la formazione. Il successivo Capitolo 2 provvede all’esposizione dei problemi teorici connessi alla definizione delle misure di rischio di portafoglio a contesti caratterizzati da liquidità imperfetta e delle soluzioni prospettate da alcuni contributi presenti in letteratura. In particolare, è stata riservata un’attenzione specifica all’approccio assiomatico della coerenza e alla sua capacità, contestata da alcuni, di adattarsi al rilascio dell’assunzione di perfetta liquidità. Alla suddetta sezione serve da contraltare il Capitolo 3, volto alla descrizione di alcuni dei metodi di liquidity risk assessment elaborati da quella parte della dottrina che si rivolge in maniera particolare al mondo della pratica professionale. Obiettivo di questo capitolo è quello di dimostrare l’inesistenza al momento di un metodo chiaramente superiore agli altri e di evidenziare di ciascuno i meriti e i limiti. Conclude la trattazione il Capitolo 4, contenente un breve lavoro di applicazione empirica di uno degli strumenti descritti nella parte precedente alla quantificazione dell’impatto del rischio di liquidità sul rischio globale nel caso dei titoli obbligazionari sovrani europei.
File