ETD

Digital archive of theses discussed at the University of Pisa

 

Tesi etd-08242020-111005


Thesis type
Tesi di laurea specialistica
Author
PANELLI, COSIMA
URN
etd-08242020-111005
Thesis title
L'éveil aux langues un approccio Umanistico-Affettivo per la competenza plurilingue
Department
FILOLOGIA, LETTERATURA E LINGUISTICA
Course of study
LINGUISTICA
Supervisors
relatore Prof.ssa Gallina, Francesca
correlatore Prof.ssa Romagno, Domenica
Keywords
  • competenza plurilingue
  • CARAP
  • approccio plurale alle lingue
  • approccio Umanistico-Affettivo
Graduation session start date
28/09/2020;
Consultabilità
Completa
Summary
Nell’attuale sistema scolastico si necessita sempre di più di una didattica plurilingue da affiancare allo studio curricolare delle lingue straniere. La didattica plurilingue supporta e sviluppa la competenza plurilingue negli studenti e permette loro di avere una corretta preparazione per affrontare le nuove sfide relazionali del mondo globalizzato.
La competenza plurilingue necessaria oggi è multifattoriale, abbraccia molti aspetti psico-sociali e culturali e presuppone la valorizzazione dell’apprendente e del suo bagaglio culturale. Da questo la didattica deve partire per strutturarsi adeguatamente.
Gli studi neuropsicologici confermano che la conoscenza approfondita del soggetto che apprende è fondamentale per avere una profonda acquisizione, in questo caso linguistica. Rispettando i diversi stili cognitivi e di apprendimento e sostenendo quella capacità innata che hanno gli studenti di “riflettere sulla lingua”si struttura la didattica cosiddetta Umanistico-Affettiva che promuove l’apprendente e lo rende partecipe e co-costruttore della didattica.
Si definiscono Umanistico-Affettivi gli approcci che si strutturano sul rispetto umanistico di chi apprende, discostandosi da una visione più tradizionale di una didattica nozionistica e normativa.
Nel 2012 nasce il CARAP, Quadro di Riferimento per gli Approcci Plurali alle Lingue e Culture, che propone tre diversi Approcci Plurali, tra i quali l'éveil aux langues. Analizzando nel dettaglio questo approccio, attraverso una sperimentazione fatta nella scuola primaria di Torino, possiamo estrapolare le sue caratteristiche Umanistico-Affettive e definirlo adeguato alle nuove sfide della didattica plurilingue.
File