ETD

Digital archive of theses discussed at the University of Pisa

 

Thesis etd-08232021-171034


Thesis type
Tesi di laurea magistrale LM5
Author
MARTINELLI, CARLOTTA
URN
etd-08232021-171034
Thesis title
MATERNITA' SURROGATA: LA PAROLA PASSA AL LEGISLATORE
Department
GIURISPRUDENZA
Course of study
GIURISPRUDENZA
Supervisors
relatore Murgo, Caterina
Keywords
  • Libera Circolazione nell'UE
  • Proposte Di Legge
  • Diritto Ad Essere Genitori
  • Diritti Del Figlio
  • Interesse Del Minore
  • Maternità Surrogata
Graduation session start date
27/09/2021
Availability
Withheld
Release date
27/09/2061
Summary
L'elaborato tratta l'istituto della Maternità Surrogata: dapprima ho descritto in cosa consiste questa tecnica da punto di vista biomedico, in quanto si tratta di una pratica che può presentare diverse varianti applicative sia dal punto di vista del titolo (gratuito o oneroso) sia della tecnica riproduttiva medicalmente assistita, tutto questo dipende anche dalla regolamentazione dello Stato nel quale viene effettuata. In secondo luogo mi sono soffermata sulle questioni più squisitamente giuridiche quali la trascrivibilità in Italia dell'atto di nascita straniero, il cd diritto ad essere genitori e i diritti che il figlio nato da Maternità Surrogata può rivendicare, gli effetti che il riconoscimento o il mancato riconoscimento di determinate situazioni familiari può comportare nell’esercizio della libera circolazione nell’Unione Europea, le proposte di legge relative alla Maternità Surrogata sia in Italia sia in Europa. Da ultimo riporto due recenti pronunce di legittimità costituzionale circa l'applicazione dell'istituto dell'adozione in casi particolari ( l. 184/'83 art. 44 lett. D), che negli ultimi anni viene utilizzata per riconoscere valore giuridico alla filiazione di intenzione ovvero priva di legame biologico con il minore. Il giudice delle leggi ritiene che l’attuale situazione sia insufficiente ai fini della tutela degli interessi del minore, invocando così un monito al legislatore.
The elaborated talks about the Surrogacy Institute: First off I described it from the Biomedical point of view, because it can be seen as a practice that can present many applications both from the title’s point of view (free or commercial basis) and from the Medically Assisted Procreation (MAP), all of this also depends from the State regulation in which it’s carried out. Second off, I talked about the most strictly legal issues, like the Italian recognition of a stranger birth certificate and its effects, the so-called “Rights to be parents and sons rights born from Surrogacy”, the question relative to the free circulation in the EU’s territory, resulting from recognizing or not particular family situations, law’s projects relative to Surrogacy both in Italy and in Europe. Lastly, I analyze two recent judgments of our Constitutional Court relative to Adoption’s Institute particular cases (Italian law 184/'83 art. 44 lett. D) that, in the last years was used like an intermedium to recognize the relation between the son’s birth from Surrogacy and the intended parents. The Italian’s Constitutional Court reputes insufficient Adoption’s Institute particular cases to ensure the child’s best interest, asking a law to the Parliament.
File