logo SBA

ETD

Digital archive of theses discussed at the University of Pisa

 

Thesis etd-07272023-130302


Thesis type
Tesi di laurea magistrale LM5
Author
GALANTE, ALBERTO
URN
etd-07272023-130302
Thesis title
Il contrasto alla povertà lavorativa: tra salario minimo legale e contrattazione collettiva.
Department
GIURISPRUDENZA
Course of study
GIURISPRUDENZA
Supervisors
relatore Galardi, Raffaele
Keywords
  • salario minimo
  • contrattazione collettivà
  • povertà lavorativa
  • minimum wage
  • collective bargaining
  • working poverty
  • in-work poverty.
Graduation session start date
24/09/2023
Availability
Withheld
Release date
24/09/2093
Summary
Nell'attuale contesto del mercato del lavoro, in continua evoluzione normativa ed economica, il principio della giusta retribuzione, ex. art. 36 Cost., rappresenta uno dei pilastri fondamentali del nostro ordinamento a tutela dei lavoratori. Tuttavia, a causa della diffusione di fenomeni come il dumping contrattuale ed il part-time involontario, che contribuiscono all'aumento di una classe di lavoratori ''in-work poor'', si è reso sempre più necessario prevedere degli interventi normativi volti alla tutela dei lavoratori ed al contrasto della povertà lavorativa. Infatti, sono diverse le proposte legislative che negli ultimi anni sono state presentate in materia di salario minimo, come, ad esempio, il Jobs Act, il primo ed il secondo d.d.l. Catalfo, il d.d.l. Delrio, ecc.
Affianco a questi interventi normativi del nostro ordinamento, vi sono state diverse iniziative in materia derivanti dall'Unione Europea, tra cui la recentissima Direttiva 2022/2041, c.d. Direttiva Salari, che ha come obbiettivo quello di realizzare un’armonizzazione delle politiche salariali all’interno dell’Unione Europea, lasciando aperta tanto la strada della contrattazione collettiva, quanto quella del salario minimo legale.
File