ETD system

Electronic theses and dissertations repository

 

Tesi etd-07182013-114902


Thesis type
Tesi di laurea magistrale LM5
Author
CERVONE, MARIO
URN
etd-07182013-114902
Title
Variabilità e prevalenza delle endoparassitosi del suino in diverse tipologie di allevamento
Struttura
SCIENZE VETERINARIE
Corso di studi
MEDICINA VETERINARIA
Commissione
relatore Prof.ssa Perrucci, Stefania
correlatore Dott. Baricco, Giuseppe
controrelatore Prof.ssa Mancianti, Francesca
Parole chiave
  • suino
  • endoparassiti
  • prevalenza
  • tipologia di allevamento
  • età
  • PCR
Data inizio appello
20/09/2013;
Consultabilità
parziale
Data di rilascio
20/09/2053
Riassunto analitico
Nel periodo compreso tra Gennaio 2011 e Maggio 2013, 321 maiali provenienti da quattro allevamenti toscani sono stati esaminati per la ricerca di endoparassiti. Il 46,4% degli animali esaminati sono allevati all'aperto, mentre il 53,5% degli animali proviene da allevamenti a stabulazione fissa. In base all’età e allo stato fisiologico, gli animali esaminati sono stati distinti in sei diverse classi: suinetti sotto-scrofa (51), lattoni (62), magroncelli (55), ingrasso (52), scrofe (93) e verri (8). I campioni fecali sono stati analizzati con tecniche coprologiche quali-quantitative e con un test immuno-cromatografico utile per la ricerca dei copro-antigeni di Cryptosporidium spp. e Giardia duodenalis. Inoltre, i campioni risultati positivi a quest’ultimo test oppure raccolti da soggetti diarroici, sono stati analizzati con due differenti metodiche molecolari (PCR e nested/seminested PCR) utili per la diagnosi di questi due protozoi. I dati ottenuti sono stati inoltre analizzati statisticamente. Globalmente, è stata osservata una prevalenza totale del 40,2% e sono stati isolati i seguenti parassiti: strongili gastrointestinali (19,6%), Ascaris suum (4,7%), Trichuris suis (0,9%), Capillaria spp. (0,6%), Eimeria debliecki (27,1%), Eimeria suis (0,6%), Isospora suis (0,6%), Balantidium coli (7,2%), Cryptosporidium spp. (5,6% alla PCR) e Giardia duodenalis (1,4% alla PCR). La PCR ha confermato solo parzialmente la positività per Cryptosporidium e Giardia osservata con il test immuno-cromatografico, ma ha individuato la positività di altri campioni. La prevalenza delle endoparassitosi è risultata molto diversa nelle diverse classi di età considerate. Infatti, è stata registrata una prevalenza del 9,8% (95% IC 1,64 – 17,97) tra i suinetti sotto-scrofa, del 90,3% (95% IC 82,96 – 97,68) tra i lattoni, del 21,8% (95% IC 10,90 – 37,73) tra i magroncelli, del 78,8% (95% IC 67,75 – 89,95) tra i suini adulti, del 37,6% (95% IC 27,79 – 47,48) tra le scrofe e del 100% tra i verri. La prevalenza dei parassiti isolati è risultata inoltre statisticamente correlata al tipo di allevamento. Infatti, i suini provenienti dagli allevamenti all'aperto (p<0,01) sono risultati più frequentemente parassitati. Inoltre, E. suis + I. suis (p<0,05) e A.suum (p<0,01) sono risultati statisticamente correlati con l’allevamento al chiuso, mentre E. diebliecki con quello all'aperto (p<0,01).
File