logo SBA

ETD

Digital archive of theses discussed at the University of Pisa

 

Thesis etd-07132007-100444


Thesis type
Tesi di dottorato di ricerca
Author
Gobbi, Giulia
URN
etd-07132007-100444
Thesis title
Il “dilemma” della scelta: i democratici meridionali e le istituzioni parlamentari (1861-1870)
Academic discipline
SPS/03
Course of study
STORIA E SOCIOLOGIA DELLA MODERNITA'
Supervisors
Relatore Prof.ssa Rossi, Cinzia
Relatore Prof. Marrara, Danilo
Keywords
  • Benedetto Musolino
  • democratici meridionali
  • Francesco Crispi
  • Giovanni Nicotera
  • Giuseppe Lazzaro
Graduation session start date
26/06/2007
Availability
Full
Summary
L’oggetto di questo lavoro riguarda il ruolo svolto dai democratici meridionali all’interno delle istituzioni parlamentari nel primo decennio post unitario attraverso l’analisi del pensiero politico di quattro tra i suoi più significativi esponenti –Benedetto Musolino, Giuseppe Lazzaro, Francesco Crispi e Giovanni Nicotera- così come ricavati dai loro interventi parlamentari e, nel

Dopo il 1860, all’interno del panorama politica italiano, la Sinistra si trasformò in una forza notevolmente divisa. Il dilemma alla base di questa crisi riguardava, soprattutto, le modalità attraverso cui articolare un futuro programma politico e si sostanziava in due domande cruciali: in quale misura si poteva e si doveva accettare il nuovo assetto istituzionale imposto dalla monarchia sabauda? Ed ancora, le forza della Sinistra dovevano accettare il gioco parlamentare, utilizzando gli scranni come una tribuna utile a levare una voce solenne contro l’operato del Governo oppure dovevano boicottarlo e rifiutarlo tout court, continuando a perseguire la via insurrezionale.

Ecco che si palesa l’elemento principale su cui si innesca la difficile transizione politica dei democratici nel primo decennio della complessa unificazione dello Stato.

In questo quadro, i democratici meridionali indicano un punto di vista originale su aspetti relativi alla definizione del nuovo Stato e agli equilibri Nord – Sud che –negli anni seguenti- diventeranno elementi nodali della “questione meridionale”.

File