ETD system

Electronic theses and dissertations repository

 

Tesi etd-07112012-113728


Thesis type
Tesi di specializzazione (3 anni)
Author
NENCIONI, ALESSANDRA
URN
etd-07112012-113728
Title
Piano Nazionale Residui: attivita' pratica presso il Macello di San Miniato nel biennio 2010-2011
Struttura
MEDICINA VETERINARIA
Corso di studi
ISPEZIONE DEGLI ALIMENTI DI ORIGINE ANIMALE
Commissione
relatore Dott. Di Sacco, Renzo
relatore Dott.ssa Nuvoloni, Roberta
Parole chiave
  • residui
  • controllo
  • macello
Data inizio appello
31/07/2012;
Consultabilità
completa
Riassunto analitico
Il “Piano Nazionale per la ricerca dei Residui (PNR)”, attuato a partire dal 1988, risulta essere lo strumento scelto dal legislatore per monitorare e sorvegliare la presenza di residui negli animali e negli alimenti di origine animale. Con il termine di residuo si intende una qualsiasi sostanza che, somministrata ad un animale, permanga nel suo organismo e, conseguentemente, nel prodotto alimentare che ne deriva, sia essa un principio farmacologicamente attivo o un suo metabolita. <br>Il Ministero della Salute predispone, entro la fine di ogni anno, il PNR da attuare sul territorio italiano durante il corso dell’anno solare successivo; tale programmazione tiene conto dei risultati degli anni precedenti, di eventuali variazioni della realtà produttiva del territorio, delle capacità analitiche dei laboratori e di eventuali richieste specifiche della Commissione europea.<br>Fino ad oggi il PNR ha interessato diversi settori produttivi relativamente agli alimenti di origine animale (bovino, suino, ovi-caprino, equino, avicolo, cunicolo, acquacoltura, selvaggina, latte, uova e miele). I campionamenti vengono effettuati sia in allevamento, sia in stabilimenti di prima trasformazione, come i centri di raccolta uova o i macelli. <br>Nella presente tesi viene illustrato il quadro generale delle attività svolte nel biennio 2010-2011 dal Servizio Veterinario competente presso il Macello di San Miniato, nell’ambito della ricerca di residui in bovini e suini regolarmente macellati. Vengono riportati, per ciascun anno, i dati relativi ai campionamenti effettuati, le matrici prelevate e le sostanze ricercate per ciascuna categoria di animali. Viene inoltre descritta la gestione di un caso di positività, avvenuto nel 2010, nell’ambito del campionamento su sospetto, <br>I risultati sono stati infine confrontati con quelli disponibili a livello nazionale, allo scopo di mettere in luce criticità e di fornire indicazioni utili al miglioramento delle modalità di intervento.<br>
File