ETD system

Electronic theses and dissertations repository

 

Tesi etd-07072011-143146


Thesis type
Tesi di specializzazione
Author
POSSEMATO, NICCOLO'
URN
etd-07072011-143146
Title
"Caratterizzazione dell'impegno articolare di mano e polso in pazienti affetti da Lupus Eritematoso Sistemico: valutazione integrata mediante esame di Risonanza Magnetica Nucleare, ecografia articolare, clinimetrica e sierologia"
Struttura
MEDICINA E CHIRURGIA
Corso di studi
REUMATOLOGIA
Supervisors
relatore Prof. Bombardieri, Stefano
Parole chiave
  • risonanza magnetica
  • ecografia
  • Artrite
  • LES
Data inizio appello
29/07/2011;
Consultabilità
Completa
Riassunto analitico
L’impegno articolare in corso di Lupus Eritematoso Sistemico (LES) è estremamente frequente e, benché storicamente considerato a prognosi benigna, oggi sappiamo come talvolta possa determinare dolore cronico, deformità articolari e quindi limitazione funzionale e ridotta qualità della vita.
Sulla base di tali considerazioni abbiamo ipotizzato come un work-up completo, di tipo clinico, strumentale e sierologico, possa contribuire a caratterizzare al meglio l’impegno articolare in questi pazienti aiutandoci ad identificare precocemente i fattori prognostici negativi.
Sono stati pertanto arruolati 79 pazienti affetti da LES indipendentemente dall’impegno d’organo o dalle manifestazioni cliniche di malattia e valutati mediante esame obiettivo, indici clinimetrici, sierologia, ecografia articolare e risonanza magnetica (tale metodica ha inoltre previsto un gruppo di controllo formato da 43 controlli sani).
I risultati ottenuti indicano come l’artrite nel LES sia effettivamente frequente e spesso subclinica. A fronte di ciò abbiamo inoltre dimostrato come tale impegno articolare si traduca in un carico erosivo significativamente maggiore rispetto ai controlli sani confrontati per età e sesso con una potenziale progressione verso il dolore, le deformità e la disabilità funzionale.
Tali dati suggeriscono la necessità di rivalutare l’impegno articolare in corso di LES identificando precocemente i pazienti con flogosi articolare o tendinea attiva per intraprendere sin dall’inizio una adeguata terapia di fondo.
File