ETD system

Electronic theses and dissertations repository

 

Tesi etd-07052017-003558


Thesis type
Tesi di specializzazione (5 anni)
Author
DI MAIO, SABINA
URN
etd-07052017-003558
Title
Rilevamento ed enumerazione di Legionella spp. in matrici ambientali: confronto tra il metodo colturale di riferimento e un metodo basato sull'impiego di sonde molecolari fluorescenti genere- e specie-specifiche.
Struttura
RICERCA TRASLAZIONALE E DELLE NUOVE TECNOLOGIE IN MEDICINA E CHIRURGIA
Corso di studi
MICROBIOLOGIA E VIROLOGIA
Commissione
relatore Prof. Lenzi, Daniele
Parole chiave
  • water samples
  • ScanVIT-Legionella
  • L. pneumophila
  • L.non-pneumophila
  • campioni d'acqua
  • molecular probes
  • sonde molecolari
  • standard culture method
  • comparison
  • confronto
  • metodo colturale di riferimento
Data inizio appello
27/07/2017;
Consultabilità
parziale
Data di rilascio
27/07/2020
Riassunto analitico
Le legionellosi sono infezioni occasionalmente acquisite dall’uomo in seguito all’esposizione a una fonte ambientale contaminata dai batteri Legionella (per esempio l’acqua). Un rilevamento rapido e accurato di Legionella nell’ambiente consente di ridurre notevolmente il rischio di contrarre l’infezione. Il metodo colturale è considerato il “gold standard” nell’indagine ambientale per Legionella ma recentemente il metodo ScanVIT-LegionellaTM (Vermicon) è stato proposto come uno strumento diagnostico in grado di coniugare rapidità ed efficacia. Nella ricerca descritta in questa tesi abbiamo testato il metodo ScanVIT-Legionella in campioni di acqua e abbiamo confrontato i valori di rilevamento di Legionella spp. ottenuti ricorrendo a due diverse procedure di “decontaminazione” dei campioni ambientali: trattamento con il calore e con acidi. Abbiamo raccolto un totale di 19 campioni di acqua provenienti dall’impianto idrico dell’ospedale universitario di Siena (Italia). Abbiamo analizzato ciascun campione con il metodo ScanVIT-Legionella associato sia a decontaminazione con il calore che con acidi mentre il metodo colturale associato al trattamento con il calore è stato impiegato come metodo di riferimento. Gli effetti di entrambe le procedure di decontaminazione e delle diverse metodiche diagnostiche sono stati valutati paragonando il numero di campioni positivi e negativi a Legionella e i valori di concentrazione (UFC/L) di Legionella misurati per ciascun campione. Il metodo ScanVIT ha mostrato un’elevata sensibilità nel rilevare Legionella spp. nei campioni d’acqua con entrambi i trattamenti di decontaminazione considerati. Inoltre, questo metodo ha rilevato concentrazioni di Legionella maggiori di quelle rilevate dal metodo di riferimento. Il trattamento con acidi si è rivelato invece quale scelta migliore per rilevare specie L. non-pneumophila con il metodo ScanVIT, sia in termini di sensibilità che di resa batterica.<br><br>Legionellosis are human, occasionally-acquired infections due to the exposure to an environmental source contaminated by Legionella bacteria (water, e.g.). A quick and accurate detection of Legionella in the environment allows a significant reduction of the infection risk. The culture method is considered the “gold standard” for the environmental investigation of Legionella but the ScanVIT-Legionella assay has been recently proposed as a rapid and effective diagnostic tool. In this work, we tested the ScanVIT-Legionella assay and compared the results of two different decontamination procedures (i.e. the heating and the acid-treatment) on the detection of Legionella spp.. We collected 19 water samples from the teaching hospital in Siena (Italy). We analyzed each sample by ScanVIT in association to either acid or heat treatment, while the culture method with heat treatment was used as standard. The effects of both decontamination procedures and the different detection methods were evaluated comparing the number of Legionella-positive and -negative samples and the recovery rates (CFU/L) of Legionella. We find that ScanVIT method with both decontamination treatments is highly sensitive in detecting L. pneumophila in water and it yields a higher recovery compared to the standard method. At variance, the acid-treatment represents the best choice to detect L. non-pneumophila by ScanVIT in terms of both sensitivity and recovery.
File