ETD system

Electronic theses and dissertations repository

 

Tesi etd-07042012-101532


Thesis type
Tesi di laurea specialistica LC5
Author
MALERBI, MATIA
URN
etd-07042012-101532
Title
Parassiti gastrointestinali e diarrea nel vitello
Struttura
MEDICINA VETERINARIA
Corso di studi
MEDICINA VETERINARIA
Commissione
relatore Prof. Perrucci, Stefania
correlatore Dott. Stefanelli, Simonetta
controrelatore Prof.ssa Mancianti, Francesca
Parole chiave
  • parassiti gastrointestinali
  • vitello
  • PCR
  • bovini da carne
  • bovini da latte
  • diarrea
  • età
Data inizio appello
27/07/2012;
Consultabilità
parziale
Data di rilascio
27/07/2052
Riassunto analitico
Nel periodo compreso tra Gennaio 2010 e Maggio 2012 sono stati raccolti 157 campioni fecali singoli da vitelli di un giorno-sei mesi di età e provenienti da dieci aziende della Toscana, sia da latte che da carne. Il 35% degli animali esaminati erano sintomatici (diarrea) mentre il 65% erano asintomatici. I vitelli esaminati sono stati raggruppati in tre classi di età : 1-30 giorni, 31-90 giorni e 91-180 giorni. Per la ricerca dei parassiti, i campioni fecali sono stati esaminati con metodi copro-parassitologici quantitativi e qualitativi. Sono inoltre stati allestiti strisci fecali colorati con il metodo di Ziehl-Nielsen modificato per la ricerca di Cryptosporidium spp. e coprocolture per l’identificazione di Eimeria spp. a livello di specie. I campioni sono stati inoltre analizzati con un test immunocromatografico per la ricerca dei coproantigeni di Cryptosporidium e Giardia e, sui campioni risultati positivi a questo test, sono state utilizzate metodiche molecolari (PCR). I dati ottenuti sono stati analizzati statisticamente. Globalmente, è stata osservata una prevalenza totale pari al 58,6%. I parassiti isolati sono stati: strongili gastrointestinali (22,3%), Nematodirus spp. (8,9%), Strongyloides papillosus (10,8%), Eimeria spp. (30,6%), Cryprosporidium spp. (8,3%) e Giardia duodenalis (2,5%). Le specie di Eimeria isolate sono state E. bovis, che è risultata presente in tutte le aziende positive, E. zuerni, E. ellipsoidalis ed E. auburnensis. I dati sono stati analizzati utilizzando il χ2 test. La presenza dei parassiti è risultata statisticamente correlata all’età; infatti i vitelli di 0-30 e 91-180 giorni d’età (p<0,05) sono risultati più frequentemente parassitati. In particolare, Eimeria, Cryptosporidium e Giardia, sono risultati statisticamente correlati anche con la classe di età di 0-30 giorni (p<0,01), Eimeria e Giardia sono risultati correlati anche alla classe di età 91-180 giorni (p<0,05), gli strongili gastrointestinali con le classi di età 0-30 e 91-180 giorni (p<0,01) e con la classe di età 31-90 giorni (p<0,05), mentre Nematodirus con la classe di età 91-180 giorni (p<0,01) e con la classe 0-30 (p<0,05). I coccidi e gli strongili gastrointestinali sono inoltre risultati significativamente correlati al sintomo diarrea (p<0,05). La PCR eseguita sui campioni risultati positivi per Cryptosporidium e Giardia ha evidenziato la positività per Cryptosporidium di un solo campione. Le implicazioni dei risultati ottenuti nel presente studio sono discussi.
File