logo SBA

ETD

Digital archive of theses discussed at the University of Pisa

 

Thesis etd-07032021-093748


Thesis type
Tesi di laurea magistrale LM5
Author
BURDI, NICOLA
URN
etd-07032021-093748
Thesis title
Bilanciamento tra liberta e diritto alla sicurezza: chimera o obiettivo raggiungibile?
Department
GIURISPRUDENZA
Course of study
GIURISPRUDENZA
Supervisors
relatore Prof. Pertici, Andrea
Keywords
  • terrorismo
  • emergenza
  • sicurezza
Graduation session start date
20/07/2021
Availability
Withheld
Release date
20/07/2091
Summary
Il tema della sicurezza è molto complesso ed è stato più volte al centro della riflessione giuridica e, in particolare, di quella costituzionale. Tutta la materia presenta, sia per quanto riguarda gli aspetti peculiari, sia normative e dottrinali, una serie di rischi che mirano e, in un certo senso, deviano l’attenzione dall’oggetto dell’indagine. In particolare, il tema della sicurezza è un argomento alquanto delicato, perché coinvolge sotto molti aspetti tutti i diritti e libertà della persona.
Lo studio muove da un’analisi dei concetti giuridici di sicurezza e di libertà, funzionali alla ricostruzione della natura giuridica della stessa sicurezza.
In questo testo, chi scrive, cerca di sviluppare la sua tesi orientando lo studio verso un’analisi della sicurezza che riguardi sia l’interesse della collettività che il diritto dell’individuo, soffermandosi sulle principali problematiche connesse al tema della sicurezza nel contesto dei principi e diritti sanciti dalla Carta costituzionale e su come la stessa sicurezza influenzi diritti riconosciuti quali quello alla vita, quello all’incolumità personale, quello alla libertà e alla sicurezza personale, quello alla libertà della manifestazione del pensiero, ma anche quello alla libertà di circolazione e di iniziativa economica privata.
Nel proseguo dello studio, verrà descritta un’analisi sia del “nuovo equilibrio” all’indomani degli attentati dell’11 settembre, i quali hanno portato ad un momento di rottura della tutela costituzionale dei diritti e delle libertà in nome della sicurezza e sia un’analisi del bilanciamento tra sicurezza e libertà affrontato dai Paesi europei ed extra-europei.
Al termine di questo studio, si tenterà di stimolare una rivisitazione del paradigma costituzionale del rapporto tra sicurezza e libertà, non derogando dall’imprescindibile necessità di trovare un punto di equilibrio tra gli stessi. Delineando tra questi due termini – sicurezza e altri diritti – un forte rapporto derivante dall’essere il primo strumento di protezione delle libertà piuttosto che oppressione delle libertà stesse. Da ciò ne consegue che eventuali interventi limitativi dei diritti inviolabili trovano giustificazione fino a quando sono diretti alla loro conservazione e sempre nel rispetto del principio di proporzionalità degli strumenti rispetto al fine che si vuole perseguire. Solo in questo modo la sicurezza può mantenere la sua duplice immagine di interesse della collettività e di diritto dell’individuo.
File