ETD system

Electronic theses and dissertations repository

 

Tesi etd-06302020-131440


Thesis type
Tesi di laurea magistrale LM6
Author
VIOLI, MIRIAM
URN
etd-06302020-131440
Title
"Emotional Eating" e "Food Addiction" in 141 soggetti candidati alla chirurgia bariatrica: correlati clinici e psicopatologici.
Struttura
RICERCA TRASLAZIONALE E DELLE NUOVE TECNOLOGIE IN MEDICINA E CHIRURGIA
Corso di studi
MEDICINA E CHIRURGIA
Supervisors
relatore Prof.ssa Dell'Osso, Liliana
correlatore Dott.ssa Musetti, Laura
Parole chiave
  • chirugia bariatrica
  • psichiatria
  • food addiction
  • emotional eating
Data inizio appello
20/07/2020;
Consultabilità
Secretata d'ufficio
Data di rilascio
20/07/2090
Riassunto analitico
L’obiettivo della tesi è quello di valutare la presenza di Emotional Eating (EE) e Food Addiction (FA) in 141 soggetti obesi candidati alla chirurgia bariatrica, e di studiare le relazioni tra queste dimensioni psicopatologiche e la presenza di impulsività, di disturbi dello spettro dell’umore e dello spettro post-traumatico da stress a piena espressione sintomatologica e sottosoglia. I soggetti, afferiti presso l’U.O. Medicina 1 e l’U.O. Psichiatria 1, sono stati sottoposti ad un’anamnesi clinica generale con particolare attenzione alle caratteristiche correlate all’obesità, ad un’anamnesi psichiatrica ed a test psicometrici: l’Emotional Eating Scale(EES), l’Italian Yale Food Addiction 2.0 (I-YFAS 2.0), il Mood Spectrum (MOOD-SR), il Trauma and Loss Spectrum (TALS-SR) e il Barrat Impulsiveness Scale (BIS-11). Dall’analisi dei dati emerge che il 22% dei soggetti analizzati soffre di un disturbo psichiatrico al momento della valutazione, in particolare disturbi d’ansia e della condotta alimentare, mentre il 42,6% presenta una patologia psichiatrica lifetime, principalmente disturbi dell’umore. Si sono ottenuti punteggi elevati, significativamente positivi, all’EES (saturazione media del Totale EES del 17,27%) e all’I-YFAS 2.0 ( 18,2% dei soggetti presenta FA), ma si è anche riscontrata un’associazione positiva tra i punteggi EES e I-YFAS, una correlazione positiva tra EE, FA e la presenza di sintomi sottosoglia dello spettro di disturbi dell’umore (soprattutto polarità depressiva) ma anche tra EE, FA e i disturbi dello spettro del trauma (principalmente in relazione ad eventi di perdita e comportamenti maladattivi) e tra EE, FA e impulsività (principalmente nella componente attentiva). Tra le diagnosi psichiatriche riscontrate risulta una correlazione positiva tra FA e disturbi dell’alimentazione e tra EE e disturbi d’ansia e della condotta alimentare. In tale campione il BMI non risulta correlato all’EE, in accordo con la letteratura. L’EE e la FA sembrano avere un ruolo importane nel determinare l’obesità grave. Il riscontro nei pazienti candidati alla chirurgia bariatrica di elementi psiocopatologici conclamati, ma soprattutto sottosoglia, e lo studio dei meccanismi psicologici che sottendono l’aumento di peso permetterà di approfondire i correlati psicobiologici dell’obesità, al fine di elaborare interventi di prevenzione e trattamento e ottimizzare l’approccio post-intervento per un miglior esito a lungo termine.
File