ETD system

Electronic theses and dissertations repository

 

Tesi etd-06292011-122258


Thesis type
Tesi di specializzazione
Author
RONCHI, MARIA COSTANZA
URN
etd-06292011-122258
Title
Ingegneria tessutale: colture di precursori limbari su membrana amniotica
Struttura
FARMACIA
Corso di studi
BIOCHIMICA CLINICA
Supervisors
relatore Dott. Giannarini, Claudio
relatore Prof. Lucacchini, Antonio
Parole chiave
  • membrana amniotica
  • scaffold
  • cellule staminali limbari
  • LSCD
  • ingegneria tessutale
  • ricostruzione superficie oculare
  • Cornea
Data inizio appello
29/07/2011;
Consultabilità
Completa
Riassunto analitico
Le cellule staminali corneali sono prevalentemente localizzate nel limbus, una regione della superficie oculare localizzata tra la cornea e la congiuntiva.
L’espansione selettiva di queste cellule può rappresentare una valida strategia per trattare le patologie da LSCD (limbal stem cell deficency).
Il fine di questo studio preliminare è stato quello di allestire una metodica per coltivare cellule epiteliali di origine limbare su membrana amniotica (AM), un supporto apparentemente idoneo per trapianti in quanto essenzialmente non-immunogenico.
Tale AM è ricca di fattori di crescita che appaiono idonei al mantenimento delle cellule epiteliali limbari meno differenziate.
Mediante tecniche immunoistochimiche, è stato analizzato un pannello di opportuni marcatori: le cellule espanse per circa 2 settimane sono risultate essere citocheratina 19-positive, citocheratina 3-negative, p63positive, ABCG2-positive, Ki-67 –positive. Quest’espressione è compatibile con un fenotipo cellulare limbare poco differenziato, con un elevato potenziale proliferativo. Dall’analisi dei campioni, si è potuto constatare che le cellule epiteliali non mostravano segni di sofferenza per tutta la durata dell’esperimento e riuscivano a proliferare, nella quasi totalità dei campioni, senza necessità di linee cellulari aggiuntive. La procedura adottata ha così consentito di ottenere potenziali supporti per impianti oculari, con elevata percentuale e buona qualità di cellule epiteliali limbari.

File