logo SBA

ETD

Digital archive of theses discussed at the University of Pisa

 

Thesis etd-06282020-185804


Thesis type
Tesi di dottorato di ricerca
Author
CALONICO, PAOLA
URN
etd-06282020-185804
Thesis title
La massima produttivita del maggior numero. Jeremy Bentham e la Indirect Legislation
Academic discipline
IUS/20
Course of study
SCIENZE GIURIDICHE
Supervisors
tutor Prof. Milazzo, Lorenzo
Keywords
  • Bentham
  • disciplinary mechanism
  • felicific calculus
  • free labour
  • indirect legislation
  • lavoro libero
  • legislazione indiretta
  • meccanismo disciplinare
  • Poor Law
  • schiavitù
  • slavery
Graduation session start date
09/07/2020
Availability
Withheld
Release date
09/07/2060
Summary
La ricerca si propone di comprendere le modalità attraverso le quali, secondo Jeremy Bentham (1748-1832), il legislatore utilitarista avrebbe dovuto accrescere la felicità dei non-proprietari, assumendo al contempo la loro povertà come tratto essenziale e ineludibile della vita associata, e quali siano le implicazioni filosofico-giuridiche di un tale progetto. Riguardo all’accrescimento della felicità dei non-proprietari, a ben vedere, gli stimoli forniti dall’opera benthamiana sono innumerevoli. Tra questi, il materiale più prezioso è forse quello che riguarda le politiche punitive: è proprio riflettendo sul concetto di ‘rieducazione’ che Bentham considera la possibilità di elaborare delle strategie che consentano di rendere meno infelici i non-proprietari senza compromettere in alcuno modo la felicità dei proprietari, ed anzi, se possibile, accrescendola. Per cogliere tutta la complessità delle strategie elaborate da Bentham non è sembrato inoltre possibile prescindere, per un verso, dall’analisi del progetto di riforma delle leggi assistenziali inglesi da lui elaborato e, per altro verso, dal suo progetto di emancipazione graduale degli schiavi. Il percorso di indagine prosegue cercando di reperire nella teoria giuridica benthamiana la traccia del suo discorso sulla felicità dei non- proprietari: si è tentato di rileggere in questa prospettiva alcune delle parti più note della filosofia del diritto di Bentham e di valorizzarne altre destinate altrimenti a rimanere in ombra. Infine, si sono raffrontati i progetti benthamiani di riforma delle istituzioni preposte ad accrescere la felicità dei non-proprietari con la sua teoria della legislazione indiretta.
File