ETD system

Electronic theses and dissertations repository

 

Tesi etd-06282020-162452


Thesis type
Tesi di laurea magistrale LM6
Author
FUSARI, NICCOLO
URN
etd-06282020-162452
Title
Correlati clinici e valore prognostico di Fibroblast Growth Factor 23 nello scompenso cardiaco cronico
Struttura
RICERCA TRASLAZIONALE E DELLE NUOVE TECNOLOGIE IN MEDICINA E CHIRURGIA
Corso di studi
MEDICINA E CHIRURGIA
Supervisors
relatore Prof. Emdin, Michele
correlatore Vergaro, Giuseppe
Parole chiave
  • heart failure
  • hf
  • fgf23
  • fibroblast growth factor 23
  • scompenso cardiaco
Data inizio appello
20/07/2020;
Consultabilità
Secretata d'ufficio
Data di rilascio
20/07/2090
Riassunto analitico
ABSTRACT
PREMESSA Fibroblast Growth Factor 23 (FGF23) è un ormone coinvolto nell’omeostasi del metabolismo fosfo-calcico. Sebbene sia sintetizzato principalmente a livello osseo, è stata dimostrata anche una produzione cardiaca. FGF23 è stato associato allo sviluppo di ipertrofia ventricolare sinistra ed alla severità clinica dello scompenso cardiaco.
OBIETTIVI L’obiettivo del nostro studio è stato quello di indagare i correlati clinici ed il valore prognostico del dosaggio plasmatico di FGF23 in una coorte di pazienti con scompenso cardiaco cronico sistolico.
METODI Un gruppo di pazienti con scompenso cardiaco sistolico cronico (definito in base alla frazione d’eiezione del ventricolo sinistro, FE <50%) è stato arruolato prospetticamente presso la Fondazione Toscana Gabriele Monasterio e sottoposto, in aggiunta alla valutazione clinica ed ecocardiografica standard, a una caratterizzazione bioumorale completa, comprensiva della valutazione degli indici di attivazione del sistema renina-angiotensina aldosterone e del metabolismo fosfo-calcico. Per il dosaggio di FGF23 è stato utilizzato un assay immuno-chemoluminescenza completamente automatizzato. I pazienti sono stati suddivisi in terzili in base alle concentrazioni plasmatiche di FGF23. Gli end-point prognostici primario e secondario sono stati, rispettivamente, la morte per tutte le cause e la morte per cause cardiovascolari a cinque anni.
RISULTATI Sono stati arruolati 150 pazienti (età 64±14 anni, m±DS FE del ventricolo sinistro 33±8%, 83% maschi). La concentrazione mediana di FGF23 era 41.8 pg/mL (30.6-55.6 pg/mL) e il primo, secondo, e terzo terzile erano rispettivamente <35.2 pg/mL, 35.2-50.9 pg/mL e >50.9 pg/mL. La concentrazione di FGF23 ha mostrato correlazione inversa con il filtrate glomerulare stimato (eGFR) (R2=0.262, p<0.001). All’analisi multivariata i fosfati, eGFR e l’indice di massa ventricolare sinistra (LVMI) sono risultati predittori indipendenti di FGF23 (tutti con p <0.05). Nel corso del follow-up sono state osservate 25 morti per tutte le cause (delle quali 14 per cause cardiache). I pazienti nel terzo terzile di FGF23 hanno presentato la più alta mortalità per tutte le cause (Log-rank 13.85, p=0.001) e per cause cardiache (Log-rank 14.46, p=0.001). All’analisi di regressione di Cox, FGF23 è risultato essere un predittore di mortalità indipendente a cinque anni per causa cardiovascolare e per tutte le cause dopo aggiustamento per età, FE del ventricolo sinistro, eGFR e la frazione N-Terminale del peptide natriuretico di tipo B (NT-proBNP).
CONCLUSIONI FGF23 è associato a disfunzione renale e allo sviluppo di ipertrofia ventricolare sinistra nello scompenso cardiaco cronico sistolico; è inoltre un predittore indipendente di prognosi. Aumentate concentrazioni di FGF23 identificano un sottogruppo di pazienti con danno cardio-renale più avanzato e rappresentano un possibile target terapeutico.

BACKGROUND Fibroblast growth factor-23 (FGF23) is a hormone involved in calcium-phosphate homeostasis. Although FGF23 is mainly synthetized in the bone, a cardiac production has been demonstrated, and FGF23 has been associated to left ventricular hypertrophy and heart failure (HF) severity.
OBJECTIVES To explore correlates and the prognostic value of plasma FGF23 in a cohort of patients with chronic systolic HF.
METHODS Consecutive outpatients with stable systolic HF (defined as a left ventricular ejection fraction, LVEF<50%) were prospectively enrolled and underwent, beyond the standard clinical and echocardiographic evaluation, a bio-humoral assay also including circulating calcium, phosphate, parathyroid hormone and 25OH-vitamin D testing. FGF23 was tested with a fully automated immuno-chemiluminescent assay (DiaSorin). Patients were divided into FGF23 tertiles and were followed-up for the 5-year all-cause and cardiac death.
RESULTS We enrolled 150 consecutive patients (age 64±14 years, LVEF 33±8%, 83% males). Median FGF23 was 41.8 pg/mL (30.6-55.6 pg/mL) and the first, second, and third tertile were <35.2 pg/mL, 35.2-50.9 pg/mL, and >50.9 pg/mL, respectively. FGF23 concentration was inversely correlated with estimated glomerular filtration rate (eGFR) (R2=0.262, p<0.001). At multivariable analysis, phosphate, eGFR, and left ventricular mass index were independent predictors of FGF23 (all p<0.05). At 5-year follow-up, patients in the third tertile were at higher risk of cardiac death (Log-rank 14.46, p=0.001) and of all-cause death (Log-rank 13.85, p=0.001). At Cox-regression analysis, FGF-23 was an independent predictor of 5-year all-cause and cardiac death after adjustment for age, LVEF, eGFR, and NT-proBNP.
CONCLUSIONS FGF23 is associated to renal dysfunction and LV hypertrophy in chronic systolic heart failure and is an independent predictor of outcome. Elevation of FGF23 may identify a subset of patients with more advanced cardio-renal damage.


File