ETD system

Electronic theses and dissertations repository

 

Tesi etd-06272006-173024


Thesis type
Tesi di laurea specialistica
Author
Crecchi, Marco
email address
marcocrecchi@tin.it
URN
etd-06272006-173024
Title
STUDIO E PROGETTAZIONE DI UNA CAMERA RIVERBERANTE A MICROONDE PER LA DISINFESTAZIONE MEDIANTE IPERTERMIA DI OGGETTI D’ARTE E DI ANTIQUARIATO
Struttura
INGEGNERIA
Corso di studi
INGEGNERIA DELLE TELECOMUNICAZIONI
Commissione
Relatore Prof. Nepa, Paolo
Relatore Ing. Valeri, Michele Fabio
Relatore Prof. Monorchio, Agostino
Parole chiave
  • reverberation chamber
  • woodworm
  • microwave
  • magnetron
  • stirrer
  • camera riverberante a microonde
  • tarli
  • disinfestazione
  • disinfezione
  • microonde
  • ecologico
  • marco crecchi
  • insetti xilofagi
  • funghi
  • agitatori di modo
Data inizio appello
19/07/2006;
Consultabilità
parziale
Data di rilascio
19/07/2046
Riassunto analitico
Il dispositivo trattato in questo lavoro sfrutta l’effetto di termalizzazione dell’energia elettromagnetica alla frequenza delle microonde per scaldare le forme biologiche che infestano gli oggetti d’arte al di sopra della loro temperatura letale. <br> Nell’applicazione delle microonde per la disinfestazione risulta importante mantenere uniforme la temperatura dell’oggetto sotto trattamento, sia per garantire l’efficacia della disinfestazione, sia per evitare che in alcuni punti dell’oggetto sotto trattamento si manifestino gradienti di temperatura troppo elevati. I punti fondamentali della termografia sono, il monitoraggio non invasivo della temperatura superficiale e la conoscenza della temperatura superficiale dell’oggetto trattato, che risulti fondamentale per ricavare a posteriori la distribuzione completa della temperatura all’interno del manufatto.<br> In presenza di inserti di materiale conduttore si riscontrano dei gradienti di temperatura localizzati lungo i bordi degli stessi e dipendenti dalle caratteristiche del materiale e dalla sua geometria. Nel terzo capitolo vengono da prima introdotti i concetti fondamentali che stanno alla base del funzionamento di un magnetron, viene quindi calcolata la potenza necessaria al riscaldamento degli infestanti fino alla loro temperatura letale che porta alla scelta del tipo di alimentazione della camera da adottare ed alla scelta della forma degli agitatori di modo. Nel quarto capitolo, dopo aver spiegato la scelta del simulatore numerico che si andrà ad utilizzare, viene argomentata la simulazioni del metodo di eccitazione; inoltre viene fatta un’analisi dei dati ottenuti dalle simulazioni effettuate, prima a vuoto e poi con del materiale da disinfestare, infine viene effettuata un’analisi del complesso dei risultati. <br><br>
File